,,

Liliana Resinovich, le rivelazioni del fratello e dell'amante: uccisa per motivi economici, cosa è emerso

Secondo quanto riferito dal fratello di Liliana Resinovich e da Claudio Sterpin, la donna potrebbe essere stata uccisa per motivi economici

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Mentre continuano a emergere nuove testimonianze e ipotesi sulla morte di Liliana Resinovich, la donna di 63 anni di Trieste scomparsa di casa il 14 dicembre e ritrovata senza vita il 5 gennaio, le indagini proseguono nel massimo riserbo. I periti che stanno svolgendo gli accertamenti hanno chiesto una proroga di 30 giorni per il deposito delle analisi tossicologiche e degli esami sui reperti trovati nei pressi del corpo, all’interno del parco dell’ex ospedale psichiatrico di San Giovanni del capoluogo giuliano.

Le analisi erano state disposte in occasione dell’autopsia sul corpo di Liliana Resinovich, avvenuta l’11 gennaio, e i risultati erano attesi per questi giorni. La Procura di Trieste, che coordina l’inchiesta, ha confermato il differimento di un mese. Anche se le fonti investigative non hanno fatto trapelare niente, i familiari della vittima hanno fatto sapere, a mezzo stampa, quali sono le loro teorie sul presunto omicidio.

Liliana Resinovich, il memoriale del fratello Sergio alla Procura

Secondo quanto riferito da Mattino Cinque News, il fratello della donna ha inviato un memoriale alla Procura di Trieste che potrebbe aiutare gli inquirenti a fare luce sul rapporto tra Liliana Resinovich, il marito Sebastiano Visintin e il figlio di lui, Piergiorgio. Suggerendo che alla base della scomparsa e della 63enne e del suo possibile omicidio ci possa essere un movente economico.

Sergio Resinovich avrebbe dichiarato nel memoriale che la sorella provvedeva al pagamento dell’affitto, delle bollette e dei viaggi del giovane, su richiesta del marito. Già nei giorni successivi alla scomparsa della donna, un’altra parente, una cugina, aveva suggerito motivi economici dietro il giallo.

Liliana Resinovich si è suicidata? Chi la conosceva parla di omicidio

Anche per il fratello di Liliana Resinovich la pista del suicidio non sarebbe credibile. Secondo quanto riferito dall’uomo in più occasioni, se la sorella avesse avuto in mente di uccidersi gli avrebbe lasciato una nota.

L’ipotesi del gesto estremo è stata sin dal principio rifiutata da Sebastiano Visintin e anche da Claudio Sterpin, l’uomo che ha rivelato di avere una relazione con la donna trovata morta.

Liliana Resinovich, le rivelazioni del fratello e dell'amante: uccisa per motivi economici, cosa è emersoFonte foto: ANSA
Sebastiano Visentin, marito di Liliana Resinovich.

Liliana Resinovich, la rivelazione di Claudio Sterpin sulle liti per i soldi

Proprio Claudio Sterpin, in un’intervista a Il Piccolo, ha riferito di sapere che Liliana Resinovich “aiutava economicamente la famiglia del fratello, Sergio. Lei mi riferiva però anche che c’erano discussioni con suo marito perché lei non voleva saperne di aiutare il figlio di lui, Piergiorgio”.

Le indagini si potrebbero concentrare, dopo queste rivelazioni, sul movente economico, abbandonando la pista passionale. Quella che riguarda proprio il triangolo con Sterpin, amico di vecchia data della donna, per cui provava “affetto. Anche perché è stata lei ad avermi fatto notare di recente che il 19 dicembre sarebbero trascorsi 40 anni da quando, negli anni ’80, io e lei ci eravamo uniti per la prima volta”.

resinovich Fonte foto: ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,