,,

Il Parlamento boccia la ratifica del Mes: le conseguenze per l'Europa e per l'Italia di Giorgia Meloni

Parlamento boccia la ratifica del Mes. Contrari Fdi-Lega, astenuto FI, che teme isolamento Italia in Europa come unico Paese a bocciare il meccanismo

Pubblicato il:

Il Parlamento ha bocciato la ratifica del Mes. I voti contrari sono stati 184, mentre quelli a favore 72. Si sono astenuti i deputati di FI, Avs e Noi Moderati. Il presidente dell’Eurogruppo, Paschal Donohoe, si è detto rammaricato per l’esito della votazione, “pur nel pieno rispetto delle deliberazioni parlamentari”. La votazione ha confermato il volere della maggioranza, che vede il Meccanismo europeo di stabilità come fumo negli occhi. L’Italia è così l’unico Paese in Europa a far saltare la riforma ratificata da tutti gli altri Stati. Aumenta il rischio isolamento nell’Eurozona, che attendeva l’ok per il Mes.

Parlamento boccia ratifica Mes

La riforma del Mes è stata bocciata dal Parlamento italiano. Con 184 voti contrari, 72 favorevoli e 44 astenuti, la maggioranza composta da Fratelli d’Italia, Lega (più il Movimento 5 Stelle) ha votato per bocciare la ratifica. Tra gli astenuti Forza Italia, Avs e Noi Moderati.

L’Italia conferma così di essere l’unica in Europa a non aver ratificato il Meccanismo europeo di stabilità, facendo saltare il banco della riforma voluta da gli altri Stati membri. La Lega e Fratelli d’Italia confermano di non aver cambiato idea nel corso degli anni e per questo di aver votato contro. L’opposizione racconta invece di una maggioranza spaccata, con Forza Italia in particolare che si mostra fuori dagli schemi di Fdi-Lega.

Bocciato MesFonte foto: ANSA
 Voto in aula boccia la ratifica del Mes (21 dicembre 2023)

Perché non è stata votata la ratifica

Dopo settimane di dibattito, Fratelli d’Italia e Lega hanno votato contro la ratifica della riforma, mentre l’alleato Forza Italia si è astenuto. A votare a favore il Partito Democratico, Azione, Italia viva e +Europa. La bocciatura della ratifica sposta il calendario per un nuovo dibattito tra sei mesi, quando potrà essere esaminata una nuova proposta di legge. La lunga attesa sposta la programmazione di una nuova discussione dopo le elezioni europee.

Ma perché il governo Meloni ha votato contro la ratifica? Secondo il governo c’è il rischio che in futuro l’Italia dovrà versare decine di miliardi di euro al Meccanismo europeo di stabilità, senza ulteriore mediazione. Una critica espressa nel corso degli anni, fin da quando il meccanismo è stato istituito. La riforma invece prevedeva l’aggiunta di un “fondo di risoluzione unico” per risolvere le crisi bancarie.

Le conseguenze per il governo Meloni

La bocciatura della ratifica da parte dell’Italia impone anche agli altri paesi europei di restare fuori dal nuovo sistema del Meccanismo europea di stabilità. La decisione dell’Italia quindi va a impattare sulla scelta degli altri Stati che hanno ratificato il Mes.

Il rischio, come faceva a notare Forza Italia (che si è astenuta nel voto), è che l’Italia venga isolata a livello europeo. Il presidente dell’Eurogruppo, Paschal Donohoe, ha commentato come, “pur nel pieno rispetto delle deliberazioni parlamentari”, sia rammaricato per la decisione italiana.

parlamento-vota-ratifica-mes Fonte foto: ANSA

Il benessere della tua mente è importante

,,,,,,,,