,,

I messaggi con le minacce di Bujar Fandaj a Vanessa Ballan prima dell'omicidio: "Ti rovino la vita"

Spuntano i messaggi che Bujar Fandaj inviava a Vanessa Ballan prima del giorno dell'omicidio: cosa scriveva e come la minacciava

Pubblicato il:

Erano inequivocabili, le minacce che Vanessa Ballan riceveva da Bujar Fandaj prima dell’omicidio. Uno di questi messaggi è comparso tra le colonne degli organi di stampa e sottolinea la continua pressione che il 40enne avrebbe operato contro la 26enne fino al giorno del delitto. Si parla di “continua pressione” in quanto se i messaggi avevano fondamentalmente un tono intimidatorio, un foglio rinvenuto nel cruscotto dell’uomo racconta un’altra storia.

I messaggi di Bujar Fandaj a Vanessa Ballan

Fandaj non avrebbe tollerato e tanto meno accettato la fine della relazione con Vanessa Ballan, che aveva scelto di lasciarlo dopo un anno di relazione clandestina.

Per questo Fandaj avrebbe iniziato a perseguitarla e con ripetuti appostamenti e con messaggi, ora scritti su un foglio di carta e ora inviati via WhatsApp.

omicidio vanessa ballanFonte foto: ANSA
Bujar Fandaj nel fotogramma che lo inchioda all’omicidio di Vanessa Ballan

Fandaj chiedeva ripetutamente a Vanessa Ballan di lasciare il suo compagno e ritornare con lui, e lo faceva con messaggi di questo tenore: “Ti rovino la vita, mi dispiace per tuo figlio, vammi a fare denuncia”.

È quanto riportano ‘Repubblica’ e ‘Today’, ma nei giorni scorsi sono stati resi noti i contenuti pubblicati da Fandaj su TikTok, con frasi suggestive e di rivalsa non pronunciate da lui, ma condivise per lanciare un chiaro messaggio.

Va ricordato, inoltre, che Fandaj sarebbe stato in possesso di materiale che documentava i suoi incontri sessuali con Vanessa Ballan, e proprio con quei video aveva iniziato a ricattare la vittima.

“Ti prego, torniamo come prima”

Come detto in apertura, ai messaggi minatori inviati via WhatsApp Fandaj avrebbe alternato parole d’amore certamente formulate come ulteriore tattica per fare pressione alla ragazza.

Tra queste troviamo un foglio A4 riempito con caratteri rossi che formulano la scritta: “Vanessa amore mio, ti voglio tanto bene, ti prego torniamo come prima. Sei la mia bellissima”.

Quest’ultimo è stato rinvenuto all’interno del furgone della ditta ‘7 Color’ per la quale il 40enne lavorava, a riprova della grande ossessione che Fandaj aveva per Vanessa Ballan.

La ricostruzione del gip

Vanessa Ballan aveva lasciato Bujar Fandaj durante l’estate a causa “dei comportamenti assillanti, minacciosi e perfino violenti”, ricostruisce il gip Carlo Isidoro Colombo che ha convalidato il fermo.

Dopo la fine della relazione, dunque, Fandaj avrebbe messo in atto i suoi atti persecutori: “La pedinava nei suoi spostamenti, si appostava nei pressi dell’asilo del figlio o del supermercato, dove entrava anche più volte al giorno rivolgendole insulti anche davanti a clienti e in un’occasione spintonandola“.

L’epilogo è noto a tutti: Vanessa Ballan è stata uccisa con 8 coltellate mentre si trovava nella sua abitazione. Era incinta del terzo mese.

omicidio-vanessa-ballan-messaggi Fonte foto: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1712789478775188&set=pb.100001324567812.-2207520000&type=3
,,,,,,,,