,,

Guerra nucleare in Ucraina, il rischio è reale? Quante testate hanno Usa e Russia, cosa potrebbe succedere

L'annuncio di Putin fa tremare l'Occidente. Esiste davvero il rischio che il conflitto in Ucraina sfoci in una guerra nucleare?

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Il conflitto in Ucraina prosegue con pochi spiragli rimasti aperti per la diplomazia. Lunedì 28 febbraio sono previsti i negoziati in Bielorussia tra la delegazione di Kiev e quella di Mosca, con l’obiettivo di porre un freno alla guerra. Inizialmente il presidente ucraino Zelensky aveva rifiutato l’incontro a Minsk, ma il presidente bielorusso Lukashenko lo ha rassicurato sulle condizioni di sicurezza predisposte per l’incontro.

La tensione tra le potenze mondiali è alle stelle, soprattutto dopo l’annuncio di Putin di aver messo in stato di allerta il sistema di deterrenza nucleare. Un’eventualità che nessuno, in epoca contemporanea, avrebbe potuto immaginare fino a qualche ora fa.

Guerra nucleare in Ucraina, Onu: “Semplicemente inconcepibile”

Dopo gli orrori causati dalle bombe atomiche nel secolo scorso, è difficile oggi pensare che la miccia per un nuovo conflitto nucleare sia stata accesa. Stephane Dujarric, portavoce dell’Onu, ha commentato la notizia con poche, efficacissime parole: “La sola idea di un conflitto nucleare è semplicemente inconcepibile“.

Guerra nucleare in Ucraina, perché Putin ha allertato il sistema nucleare e come hanno reagito Nato e Usa

Ma esiste davvero la possibilità che la guerra in Ucraina si trasformi in un conflitto nucleare? Secondo il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba, l’annuncio di Putin sarebbe un modo per “mettere pressione” a Kiev, poiché l’utilizzo di armi nucleari ad oggi potrebbe essere “una catastrofe per il mondo”.

PutinFonte foto: ANSA
Il presidente russo Vladimir Putin

Gli Usa, dal canto loro, rispondono alle minacce di Putin garantendo la possibilità di “difendersi e difendere gli alleati“, ha riferito il Pentagono. Mentre il segretario della Nato Jens Stoltenberg punta il dito contro Putin dicendo che la guerra è “una sua responsabilità”.

Guerra nucleare in Ucraina, il rischio è davvero concreto?

Paolo Cotta-Ramusino, scienziato dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, ha spiegato a La Repubblica che “dalla Seconda guerra mondiale, le bombe atomiche non sono mai più state usate in un conflitto, e per ottime ragioni. Non credo che per l’Ucraina si deciderà di fare un’eccezione”.

L’esperto è anche professore di armi nucleari, disarmo e proliferazione nucleare all’università di Milano e segretario generale delle Pugwash Conferences, una Ong che nel 1995 ha vinto il Nobel per la pace per la missione di ridurre il rischio di conflitti nucleari.

Guerra nucleare in Ucraina, quante testate hanno Usa, Russia e Italia

Cotta-Ramusino ha poi sottolineato che Russia e Stati Uniti sono in possesso di 11mila testate atomiche, equamente suddivise. Un numero nettamente inferiore rispetto alle cifre a cui si è arrivati durante la Guerra fredda, con “70mila testate in tutto”; ma non ancora sufficiente a scongiurare il pericolo di una catastrofe.

In Italia, invece, ci sono “una cinquantina di testate – ha precisato Cotta-Ramusino – a Ghedi, in provincia di Brescia, possono usare sistemi di lancio italiani. Ad Aviano, in provincia di Pordenone, sistemi di lancio americani”.

Guerra in Ucraina, i russi manifestano contro Putin: arresti nelle piazze delle principali città Fonte foto: 123rf
Guerra in Ucraina, i russi manifestano contro Putin: arresti nelle piazze delle principali città
,,,,,,,,