,,

Governo Draghi, il risultato del voto su Rousseau: M5S spaccato

Si è conclusa la votazione M5S sulla piattaforma Rousseau sul sostegno al nascente governo Draghi

Si è conclusa la votazione sulla piattaforma Rousseau riguardante il sostegno del Movimento 5 Stelle al nascente governo Draghi. Le urne sono rimaste aperte dalle ore 10 alle ore 18. Questo il quesito a cui i votanti hanno dato risposta: “Sei d’accordo che il MoVimento sostenga un governo tecnico-politico che preveda un super-Ministero della Transizione Ecologica e che difenda i principali risultati raggiunti dal MoVimento, con le altre forze politiche indicate dal presidente incaricato Mario Draghi?”.

Governo Draghi, voto M5S su Rousseau: il risultato

Con 44177 voti, il ‘‘ ha prevalso nella votazione su Rousseau per decidere se il M5S debba sostenere il governo di Mario Draghi.

L’ok al sostegno al governo Draghi è arrivato dal 59,3% dei votanti. Hanno scelto il ‘no‘, invece, in 30.360 (40,7%). I votanti complessivi sono stati 74.537.

Governo Draghi, voto su Rousseau: M5S spaccato

Il risultato della consultazione online della base grillina certifica la spaccatura interna al Movimento. Nonostante quasi tutti i big del partito si siano espressi per l’appoggio al governo Draghi, a partire dal fondatore e garante, Beppe Grillo, un’ampia fetta degli iscritti ha votato contro.

Un risultato significativo, che non si era visto nelle precedenti consultazioni online, almeno in quelle di un certo peso. Sia nel 2018 che nel 2019 i sì ai due governi Conte, prima con la Lega e poi con Pd, Iv e Leu, vinsero con una larga maggioranza.

Un risultato del genere, 60-40, si era visto solo nel febbraio 2019 per l’autorizzazione a procedere per Matteo Salvini per il caso Diciotti.

La dimensione del ‘no’ ha un peso rilevante, considerando che i gruppi parlamentari del M5S erano apparsi divisi sull’opportnità di sostenere Draghi. Un peso che potrebbe portare nelle prossime settimane ad una scissione, con un gruppo di deputati e senatori che potrebbero lasciare il Movimento per andare all’opposizione.

Ci sono già le prime defezioni: in una diretta Facebook Alessandro Di Battista ha annunciato che lascerà il Movimento.

Il M5S sostiene il governo Draghi: le parole di Vito Crimi

Ai cronisti, Vito Crimi ha dichiarato: “Una grande partecipazione. Ancora una volta il M5S ha dato la parola ai suoi iscritti. Questo è il massimo risultato che si può raggiungere quando una forza politica dà parola ai suoi iscritti”.

“La democrazia del Movimento passa per il voto degli iscritti che è vincolante. Il lavoro più difficile ora sarà esprimere questo mandato che ci hanno dato gli iscritti. Siamo pronti a metterci al lavoro e a disposizione del presidente incaricato”, ha concluso Crimi.

Voto M5S su Rousseau: il commento di Luigi Di Maio

Su ‘Facebook’, Luigi Di Maio ha commentato così il voto M5S su Rousseau: “La responsabilità è il prezzo della grandezza. Oggi i nostri iscritti hanno dimostrato ancora una volta grande maturità, lealtà verso le istituzioni e senso di appartenenza al Paese”.

“In uno dei momenti più drammatici della nostra storia recente, il MoVimento 5 Stelle sceglie la strada del coraggio e della partecipazione, ma soprattutto sceglie la via europea, sceglie un insieme di valori e diritti di cui tutti noi beneficiamo ogni giorno e dietro ai quali, purtroppo non di rado, si nascondono egoismi e personalismi. La fedeltà alla Nazione, oggi, si è mostrata più forte della propaganda. Questo è il M5S. Questo è il MoVimento che riconosco e in cui ho scelto di spendere tutto me stesso”.

Ancora Di Maio: “Voglio ringraziare ogni singolo attivista e iscritto alla piattaforma Rousseau che ha espresso il proprio voto. L’intelligenza collettiva ha prevalso sul singolo e ha mostrato nuovamente la sua forza, una forza buona e adulta, che deve spronarci a fare meglio, ancora di più, per la nostra Italia”.

Voto M5S su Rousseau: le parole di Roberto Fico

“Con il voto sulla piattaforma Rousseau il Movimento 5 stelle ha deciso di sostenere la nascita di un governo guidato da Mario Draghi. Questa scelta è un’assunzione di responsabilità e segna l’apertura di una nuova fase in questa legislatura”, ha scritto in una lettera aperta il presidente della Camera Roberto Fico.

“Non possiamo permetterci salti nel buio. Siamo in un contesto profondamente cambiato rispetto al momento in cui il Movimento ha mosso i suoi primi passi. E proprio il Movimento 5 Stelle, forza di maggioranza relativa in Parlamento, riveste un ruolo cruciale, nell’ambito dell’asse stabile e leale costruito nei mesi precedenti con Pd e Leu”.

Voto M5S su Rousseau: il tweet di Paola Taverna

“Le discussioni finiscono quando si esprime una maggioranza e gli esiti delle votazioni devono essere rispettati. Credo non ci sia niente da aggiungere. Buon lavoro al Movimento! #AvantiUniti”. Così su Twitter la grillina Paola Taverna, vicepresidente del Senato, da sempre per il no al governo Draghi.

Draghi, voto M5S su Rousseau: le reazioni

In una nota riportata da ‘Ansa’, la Lega ha commentato così il voto M5S su Rousseau sul governo Draghi: “Preoccupazione per la spaccatura nel Movimento 5 Stelle dopo il voto degli iscritti a proposito del governo Draghi. Nonostante i sì di Grillo, Conte, Di Maio e Crimi, il Movimento si è diviso. In questa situazione è ancora più importante il ruolo della Lega e di Forza Italia”.

“Soddisfatti, bella notizia per andare avanti insieme. È la conferma della grande importanza del lavoro unitario svolto dal Pd e che aiuterà Draghi a fare il governo”: così hanno commentato a SkyTg24 fonti del Pd.

VirgilioNotizie | 11-02-2021 19:59

Totoministri, tutti i nomi per il governo Draghi Fonte foto: ANSA
Totoministri, tutti i nomi per il governo Draghi
,,,,,,,