,,

Draghi, cos'è il ministero per la transizione ecologica di Grillo

Come funziona negli altri Paesi il ministero per la transizione ecologica voluto da Beppe Grillo e dal M5s

La nascita di un ministero “per la transizione ecologica” sembrerebbe la novità che ha ricevuto più riscontri rispetto al programma ancora sconosciuto del governo di Mario Draghi. Come ricorda il Corriere della sera, il dicastero è stato chiesto espressamente da Beppe Grillo a nome dei Cinquestelle e la sua istituzione sarebbe stata confermata dalla delegazione degli ambientalisti all’uscita dal colloquio con il presidente incaricato.

Nel video diretto agli iscritti del M5s in cui dichiara la sua investitura al governo Draghi, Beppe Grillo parla dell’esistenza di questo ministero in Francia, Spagna e altri Paesi, che dovrebbe far convergere funzioni di area ambientale ed economica nell’attuale dicastero dell’Ambiente, esistente in Italia dal 1986 e guidato in entrambi i governi Conte dal generale Sergio Costa, di area cinque stelle.

Un riferimento diretto alla “transizione ecologica” è contenuto d’altronde nelle linee guida formulate dalla Ue per la pianificazione del Recovery Fund di ogni Paese, del quale rappresenta, insieme all’innovazione, la principale voce di spesa chiesta da Bruxelles per erogare i fondi europei.

Un ministero con la denominazione di “transizione ecologica” è stato voluto in Francia dal presidente Emmanuel Macron, il quale ha nominato al suo vertice la ministra Barbara Pompili. Si tratterebbe di una rivisitazione del ministero dell’ambiente nato oltralpe nel 1971 e che nel tempo ha preso il nome di “ministero per la qualità della vita” e “ministero dello sviluppo sostenibile”.

Per il governo Macron il dicastero ha assunto via via sempre più importanza, così da assimilare oltre alle politiche di protezione ambientale anche quelle sui trasporti e quelle dell’energia, ma non fino ad arrivare ad includere le prerogative del mistero dell’Economia.

Anche in Spagna è presente un ministero con le stesse funzioni, che il premier Pedro Sanchez ha conferito alla ministra Teresa Ribera Rodriguez. I principali obiettivi, stabiliti nel 2018 all’inizio del mandato, sono quelli di portare al Congresso una legge sui cambiamenti climatici ed elaborare un piano energetico per i prossimi 10 anni per presentarlo a Bruxelles. Tramite il programma di transizione ecologica spagnola, il governo iberico ha previsto di poter ridurre del 20 per cento le emissioni di gas serra rispetto a quanto registrato nel 1990.

VirgilioNotizie | 10-02-2021 22:05

Totoministri, tutti i nomi per il governo Draghi Fonte foto: ANSA
Totoministri, tutti i nomi per il governo Draghi
,,,,,,,