,,

Gallera, il caso dei "debolmente positivi": la richiesta all'Iss

L'assessore al Welfare della Regione Lombardia si è rivolto direttamente all'istituto Superiore di Sanità

“Introdurre una netta distinzione dei casi ‘debolmente positivi‘ rispetto agli altri”: è questa la richiesta avanzata all’Istituto Superiore di Sanità da parte dell’assessore al Welfare lombardo Giulio Gallera. La mozione è stata presentata “in base alle nuove rilevazioni effettuate dalla comunità scientifica”

“In Regione Lombardia – ha specificato Gallera – i casi ad oggi rilevati rappresentano sempre di più un esito ‘debolmente positivo’: lo studio del professor Baldanti” del S.Matteo di Pavia “evidenzia che su 274 tamponi ‘RNA Covid’ con queste caratteristiche, solo 8 (il 2,9%) sono risultati in grado di crescere in coltura ed essere, di conseguenza, potenzialmente infettivi“.

Visto che la Regione, ha proseguito Gallera, ha avviato “una vasta operazione di screening sierologica alla quale seguiranno tamponi in caso di positività al prelievo ematico”, “emergeranno certamente nuove positività”.

Tuttavia, per Giulio Gallera questi esami “dovranno essere considerati nella giusta misura, al fine di non creare allarmismi e dare la dimensione vera e reale della diffusione del contagio nella nostra Regione che sta superando il momento emergenziale”.

Lo screening sierologico, ha annunciato l’assessore lombardo, sarà rivolto in particolare “ai cittadini delle aree più colpite dall’emergenza Covid, ai nuovi ospiti delle RSA e dei Centri per disabili, alle forze dell’ordine, ai pazienti in fase di ricovero”.

VIRGILIO NOTIZIE | 22-06-2020 20:00

Coronavirus, quali sono i farmaci che si stanno sperimentando Fonte foto: Ansa
Coronavirus, quali sono i farmaci che si stanno sperimentando
,,,,,,,