,,

Foggia, disabile 25enne legato e torturato: arrestata una coppia

Disabile 25enne sequestrato, torturato e picchiato: fermata una coppia nel foggiano, a Manfredonia

Avrebbero sequestrato, torturato e picchiato un giovane disabile di 25 anni di Manfredonia (Foggia), accusandolo di avergli rubato un cucciolo di cane. Lo hanno accertato gli agenti di Polizia che hanno arrestato e fermato, su ordinanza emessa dal gip del tribunale di Foggia Margherita Grippo, i conviventi Pasquale, 40enne, e Filomena, 43enne. La coppia è accusata di reato di tortura con l’aggravante del sequestro di persona e lesioni aggravate in concorso. Lo rende noto l’Ansa.

I fatti risalgono allo scorso 19 marzo quando la vittima, condotta dai due indagati in una campagna, sarebbe stata immobilizzata, con i polsi legati dietro la schiena, trascinata con un guinzaglio e violentemente picchiata con una mazza su tutto il corpo e con una bottiglia rotta.

Il 25enne ha riferito agli agenti che già il giorno precedente era stato pestato dai medesimi aggressori. Inoltre il padre, hanno ricostruito gli investigatori, per cercare di risolvere definitivamente la questione, si sarebbe anche reso disponibile a risarcire economicamente il presunto furto del cane, nonostante il figlio avesse negato l’episodio.

Nelle scorse ore, in Campania, è stato accertato un altro episodio drammatico, dopo quello di pochi giorni fa, in cui un 61enne è stato ucciso a a Torre Annunziata a colpi di cric e con una coltellata in seguito a una lite per un parcheggio.

Ad Avellino un 53enne, che viveva in centro città. è stato ucciso dalla figlia 18enne e dal suo fidanzato. All’origine dell’assassinio, il fatto che l’uomo non vedeva di buon occhio la relazione della figlia. L’omicidio si è consumato innanzi agli occhi della moglie (la madre della 18enne).

VirgilioNotizie | 24-04-2021 13:50

,,,,,,,