,,

Febbre del Nilo, aumentano a 13 le persone ricoverate a Lodi

Nuovi casi di febbre del Nilo in Italia: dieci le persone ricoverate all'Ospedale Maggiore di Lodi

Aumentano i casi di febbre del Nilo a Lodi: secondo quanto riporta l’Ansa, sono 13 le persone che hanno contratto la malattia. Di questi, nove pazienti sono ricoverati a Lodi, una sarà dimessa nelle prossime ore e si curerà in casa propria, mentre altri tre sono già tornati alle loro abitazioni.

Secondo quanto stabilito dal Comune di Lodi, verranno messi in atto degli interventi straordinari di disinfestazione e bonifica ambientale, nelle zone dove sono stati individuati i casi. Il Comune ha anche suggerito di svuotare i sottovasi e gli innaffiatoi, e tenere puliti i giardini per evitare di attirare gli insetti che causano la malattia.

I ricoverati presentano sintomi diversi tra loro, tanto che vengono ospitati in reparti differenti tra i quali anche quello di Neurologia e Medicina.

La dottoressa Maria Chiara Cerri, del reparto Infettivi, ha spiegato: “Si tratta di pazienti dall’età compresa tra i 49 e i 79 anni”.

Il primario di Malattie infettive Angelo Regazzetti ha detto: “Non c’è un farmaco per questa malattia. La terapia è sintomatica. E, naturalmente, non c’è nemmeno un vaccino possibile. Per questo risulta molto importante prevenirla con la disinfestazione dalle zanzare comuni autoctone del genere ‘culex pipiens’ e la protezione individuale”.

Nei giorni scorsi era stato registrato un caso di West Nile Disease in una persona ricoverata nei giorni scorsi presso il Policlinico modenese.

West Nile virus, cos’è la febbre del Nilo e cosa comporta

VirgilioNotizie | 19-08-2020 16:45

Febbre del Nilo, 10 persone ricoverate a Lodi: parlano i medici Fonte foto: 123rf -Mauro Rodrigues
,,,,,,,