,,

Fase 2, prime bagnanti in spiaggia a Jesolo. La testimonianza

Ad aprire la stagione a Jesolo sono madre e figlia di Zoldo, in provincia di Belluno

Da oggi, 18 maggio, riaprono anche le spiagge e gli stabilimenti. Ad aprire la stagione a Jesolo sono due donne di Zoldo (Belluno), mamma e figlia, che resteranno nella località fino a mercoledì mattina. Sono felici, e hanno già fatto i primi bagni, come riferisce l’Ansa. Matteo Rizzante, titolare dell’hotel dove alloggeranno le due donne, ha affermato: “È il segno della ripartenza reale. Noi siamo sempre rimasti aperti, ma dall’8 marzo al 4 maggio abbiamo avuto un solo ospite per due notti: un uomo che aveva la moglie ricoverata in ospedale con il coronavirus. Nessun altro”.

Prenotazioni da tutta Italia a partire dal 3 giugno

Poi, dal 4 maggio la situazione ha iniziato a risollevarsi, ha affermato Rizzante: “Con la ripartenza dei cantieri e il riavvio delle attività, abbiamo avuto operai e agenti di commercio, iniziamo a tirare il fiato”. Ma la vera ripresa è attesa dal 3 giugno, quando ci si potrà spostare tra le regioni: “Appena il Governo ha comunicato la data di via libera tra regioni, sono fioccate le prenotazioni da tutta Italia”.

Molti turisti stranieri non hanno cancellato le prenotazioni

Quanto ai turisti stranieri, in particolare austriaci e tedeschi che sono soliti soggiornare a Jesolo, Rizzante ha affermato: “Molti si sono fatti prendere dall’ansia e hanno disdetto all’inizio della pandemia, ma grazie alla politica di cancellazione che li tutela molto, numerosi turisti hanno lasciato in piedi le loro prenotazioni, dandoci anche un po’ di respiro e non mandandoci completamente in crisi di liquidità”.

“Appena ci sarà una data certa anche per la riapertura delle frontiere, siamo persuasi che inizieranno ad arrivare anche loro”, ha concluso l’albergatore.

VirgilioNotizie | 18-05-2020 14:30

Il protocollo per le spiagge. Le linee guida Fonte foto: ANSA
Il protocollo per le spiagge. Le linee guida
,,,,,,,