,,

Fabrizio Corona ricoverato in psichiatria al Niguarda di Milano

Fabrizio Corona ha mostrato il volto insanguinato e le ferite che si sarebbe procurato dopo aver appreso di dover tornare in carcere

Fabrizio Corona è stato ricoverato nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Niguarda di Milano. Nella tarda mattinata di giovedì, dopo la notizia del provvedimento del tribunale di Sorveglianza di Milano che ha disposto il suo ritorno in carcere, Corona ha dato in escandescenza, si è ferito lievemente alle braccia, ha reagito e urlato contro gli agenti e ha spaccato un vetro dell’ambulanza. Lo riporta ‘Ansa’.

Corona è piantonato dalla polizia e dagli agenti di polizia penitenziaria del carcere di Opera dove sarà trasferito, quando potrà lasciare l’ospedale, come deciso dal sostituto pg Antonio Lamanna.

Queste le parole dell’avvocato Ivano Chiesa: “Fabrizio resta ricoverato qualche giorno. Meno male che sta bene, sono allibito per un provvedimento profondamente ingiusto e sbagliato che colpisce un uomo certo non pericoloso e che stava seguendo un percorso di cura. È un giorno triste per la giustizia italiana”.

Caso Corona: la decisione del tribunale e la sua reazione

Il tribunale di Sorveglianza di Milano ha deciso che Fabrizio Corona dovrà tornare in carcere, revocando la detenzione ai domiciliari per l’ex fotografo. Come riportato da ‘Ansa’, il suo legale Ivano Chiesa ha riferito che dopo aver appreso la notizia Corona “si è ferito ai polsi”.

L’ex paparazzo ha pubblicato poi una serie di video e foto sul suo profilo Instagram in cui è apparso col volto insanguinato, e ha attaccato i magistrati. Nell’udienza dell’8 marzo, Corona aveva chiesto ai giudici di non farlo tornare in carcere, ma il collegio ha accolto la richiesta del sostituto pg Lamanna di revocare i domiciliari a causa di una serie di violazioni delle prescrizioni, tra cui apparizioni in tv.

In un dei video pubblicati tra le storie di Instagram, Corona si è rivolto direttamente alla presidente del collegio della Sorveglianza e al sostituto pg: “Questo è solo l’inizio, dottoressa Corti, signor Lamanna questo è solo l’inizio. Quant’è vero Iddio sacrificherò la mia vita per togliervi da quelle sedie. Vergogna”.

“Chiedo, se no mi taglio veramente la vita, che venga il presidente del tribunale di Sorveglianza, che guardi gli atti il presidente”, ha proseguito Corona, mostrando poi diverse macchie di sangue sul pavimento. “Avete creato un mostro“, ha aggiunto.

In altri video successivi, si vedono anche i soccorritori del 118 e gli agenti della Questura intervenuti sul posto.

VirgilioNotizie | 11-03-2021 23:45

fabrizio-corona-instagram Fonte foto: Instagram Fabrizio Corona
,,,,,,,