,,

Europeisti, nuovo gruppo al Senato: i nomi dei 10 parlamentari

È nato il gruppo dei responsabili pro Conte al Senato: si chiamano "Europeisti Maie Centro Democratico"

Il gruppo dei “responsabili” si è costituito ufficialmente al Senato. Come riporta Ansa, infatti, fonti parlamentari hanno fatto sapere nella serata di martedì che è stato raggiunto il numero base di dieci parlamentari. Il nome del gruppo è “Europeisti Maie Centro democratico”. La nascita dei nuovi gruppi consentirebbe un riequilibrio dei numeri nelle commissioni per la maggioranza.

Chi sono i dieci parlamentari del gruppo “Europeisti Maie Centro democratico”

Ecco i nomi dei dieci parlamentari, tutti del Gruppo misto, che hanno promesso il loro appoggio a un nuovo governo Conte: Maurizio Buccarella, Adriano Cario, Andrea Causin, Saverio De Bonis, Gregorio De Falco, Raffaele Fantetti, Gianni Marilotti, Ricardo Merlo, Mariarosaria Rossi e Tatjana Rojc.

Cario e Merlo fanno parte del Maie (Movimento Associativo Italiani all’Estero); De Bonis, Buccarella, De Falco e Marilotti sono ex 5 Stelle; Fantetti, Rossi e Causin sono ex Forza Italia; Rojc arriva al Pd.

Europeisti, Sandra Lonardo dice no

La senatrice Sandra Lonardo, che aveva votato la fiducia a Conte al Senato, si è invece tirata indietro spiegando, come riporta l’Ansa: “Non avevo rifiutato la proposta in sé, ma poi ho scoperto che il gruppo si sarebbe chiamato Maie-Centro democratico con una particolare attenzione quindi a una forza politica esistente come quella di Tabacci. Non ho niente contro di lui e il Cd ma io sono di una componente diversa. A quel punto il progetto non mi convinceva e non ho aderito”.

La cosiddetta “quarta gamba” che si andrebbe ad aggiungere a Pd, M5s e Leu a sostegno di un eventuale Conte ter era stata preannunciata da Gregorio De Falco, senatore ex M5s che insieme a Bruno Tabacci alla Camera ha lavorato in questi giorni all’operazione.

L’appello europeista di Conte

A invocare una prospettiva europeista è stato lo stesso premier Giuseppe Conte nel suo messaggio pubblicato su Facebook: “Le mie dimissioni sono al servizio di questa possibilità: la formazione di un nuovo governo che offra una prospettiva di salvezza nazionale. Serve un’alleanza, nelle forme in cui si potrà diversamente realizzare, di chiara lealtà europeista, in grado di attuare le decisioni che premono”.

Che qualcosa si stia muovendo in direzione della formazione di un governo di “salvezza nazionale”, come lo ha definito Giuseppe Conte, lo ha confermato anche il ministro per gli affari regionali,  Francesco Boccia.

“I gruppi nasceranno – ha detto Boccia a Cartabianca, su Rai3 –  ma questa cosa di definirli volenterosi o responsabili è fuori luogo. Sono deputati e senatori presenti in Parlamento e così come è nata Italia Viva da candidati eletti con il Pd, nasceranno altri gruppi”. Intanto, è stato fissato il calendario delle consultazioni dei prossimi giorni che culmineranno con la nascita del nuovo governo.

VirgilioNotizie | 27-01-2021 12:00

Crisi di governo: chi ha votato a sorpresa per la fiducia a Conte Fonte foto: ANSA
Crisi di governo: chi ha votato a sorpresa per la fiducia a Conte
,,,,,,,