,,

Epatite acuta, trovata la causa? L'ipotesi dei ricercatori porta all'adenovirus F41: cos'è e come si contrae

Dal Regno Unito arriva un report che ipotizza la possibile causa dell'aumento dei casi di epatite acuta tra i bambini: è l'adenovirus F41

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

L’epatite acuta sta colpendo bambini di diversi Paesi. Secondo quanto dichiarato da Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute in Italia le segnalazioni sono una decina, i casi confermati sono tre e a uno dei piccoli pazienti è stato effettuato un trapianto di fegato. La notizia del giorno, però, arriva dal Regno Unito. L’Agenzia per la sicurezza sanitaria britannica (UKHSA), in un report, ha individuato la possibile cause dell’epatite acuta: si tratta dell’adenovirus F41. Ecco cos’è e come si contrae.

Epatite acuta causata dall’adenovirus F41: cos’è e come si contrae

L’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (UKHSA), in un report, ha individuato la possibile causa dell’epatite acuta che sta colpendo bambini di diversi Paesi, tra cui l’Italia.

Secondo i ricercatori consisterebbe l’adenovirus F41, l’agente patogeno più comune rilevato nel 75% dei casi confermati di epatiti acute nei bimbi inglesi.

Gli scienziati stanno studiando se c’è stato un cambiamento nella composizione genetica del virus che potrebbe innescare più facilmente l’infiammazione del fegato.

Gli adenovirus si contraggono comunemente in seguito al contatto con le secrezioni di una persona infetta (inclusa la trasmissione attraverso le mani) o con un oggetto contaminato (per esempio gli asciugamani): l’infezione può essere portata dall’aria o dall’acqua.

Perché l’adenovirus F41 può essere la causa dell’epatite acuta

Nel report dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito, aggiornato al 25 aprile e diffuso dai media inglesi, si sottolinea che la maggior parte dei bambini che contraggono l’adenovirus F41 non hanno sintomi particolarmente gravi.

Meera Chand, direttrice delle infezioni cliniche ed emergenti presso l’UKHSA, ha spiegato che i ricercatori stanno comunque indagando su altre possibili cause.

Un’altra possibile spiegazione, infatti, è che le misure di precauzione imposte nella pandemia possano aver portato i bambini a essere esposti per la prima volta all’adenovirus in un momento successivo della loro vita rispetto a quando normalmente accade, portando a una risposta immunitaria più pronunciata.

Quali sono le altre possibili cause dell’epatite acuta

Sullo sfondo, quindi, restano in piedi le altre potenziali cause, incluso il fatto che una recente infezione da Covid possa essere un fattore scatenante per i problemi al fegato insieme all’adenovirus.

Proprio l’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito era stata la prima, il 6 aprile scorso, a lanciare l’allarme, segnalando i primi 60 casi sospetti.

L’allarme è stato subito recepito dai Centri Europei per il Controllo e la prevenzione delle malattie (ECDC) e dall’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS), che lo scorso 24 aprile ha diffuso un bilancio ufficiale.

epatite-acuta Fonte foto: ANSA

Il benessere della tua mente è importante

,,,,,,,,