,,

Emanuela Orlandi, l'audio choc dell'ex sodale di De Pedis che potrebbe ribaltare il caso: "Sconvolgente"

Un ex socio di De Pedis avrebbe fatto nomi e cognomi che potrebbero causare un terremoto in Vaticano. Svolta nel caso di Emanuela Orlandi?

Pubblicato il:

Ennesima svolta nel caso di Emanuela Orlandi all’orizzonte? Questo è quanto avrebbe scoperto un giornalista, curatore di un blog d’inchiesta, che sarebbe in possesso di una registrazione in cui un ex sodale di Enrico “Renatino” De Pedis avrebbe fatto un nome e un cognome che potrebbe far tremare il Vaticano.

Emanuela Orlandi, l’audio choc

L’indiscrezione è stata pubblicata da ‘Il Giornale’, che avrebbe avuto la possibilità di ascoltare in anteprima un audio choc fornito da un giornalista d’inchiesta.

Si tratta di una registrazione del 2009, quando l’autore della registrazione avrebbe incontrato un ex socio di Enrico “Renatino” De Pedis, ex boss della banda della Magliana. Lo sconosciuto, noncurante di essere registrato, si sarebbe lasciato andare in una serie di affermazioni.

Pietro OrlandiFonte foto: ANSA
Pietro Orlandi, il fratello di Emanuela non ha mai smesso di cercare la sorella

Con le sue parole l’ex sodale di De Pedis avrebbe commentato le dichiarazioni rilasciate da Sabrina Minardi, ex compagna di Renatino. La Minardi, infatti, il 14 marzo del 2008 riferì quanto fosse in sua conoscenza sul De Pedis e sul caso Orlandi.

Un terremoto minaccia il Vaticano?

Ad un certo punto l’uomo punterebbe il dito contro una persona di cui fa nome e cognome. ‘Il Giornale’ definisce “sconvolgente” il contenuto di questa registrazione della durata di circa due minuti.

Sempre ‘Il Giornale’ parla di “accuse pesantissime” che potrebbero generare “un terremoto di proporzioni catastrofiche all’interno del Vaticano”.

Si tratta, per il momento, di indiscrezioni da prendere con le pinze e soprattutto non c’è alcuna garanzia sull’attendibilità della fonte registrata.

Quando uscirà l’audio choc?

Il nome dell’ex socio di De Pedis non viene fatto, ma l’autore della registrazione ha riferito a ‘Il Giornale’ che l’identità verrà svelata solo su richiesta dell’autorità giudiziaria.

Per ascoltare l’audio che potrebbe ribaltare il caso di Emanuela Orlandi bisognerà attendere alcuni giorni, dopodiché l’autore del blog ‘Notte Criminale’, Alessandro Ambrosini nonché autore della registrazione, rilascerà anche un video in cui spiegherà il motivo di farlo uscire 14 anni dopo.

La serie TV Netflix ‘Vatican Girl’ ha riacceso l’attenzione mediatica sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, di cui non si hanno più notizie dal 22 giugno 1983.

emanuela-orlandi Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,