,,

Discoteche, quando riaprono: cosa prevede il nuovo protocollo

Nuove regole in discoteca tra Green pass, mascherine e differenze tra interno o esterno: cosa cambia

L’incontro al ministero della Salute tra i gestori delle discoteche e il sottosegretario Andrea Costa ha fatto emergere importanti novità sul nuovo protocollo per le riaperture delle sale da ballo. L’obiettivo ora è presentare entro un paio di giorni un testo al Comitato tecnico scientifico affinché sia valutato a breve.

Discoteche, le regole per ripartire: le novità

Tra le novità decise dopo l’incontro con gli esercenti, c’è la data di ripartenza delle discoteche: si parla di inizio luglio e i locali saranno aperti solo a chi ha il Green pass. Ci sono poi differenziazioni tra esterno o interno, in quest’ultimo caso la capienza sarà ridotta.

I gestori hanno proposto al ministero di far ripartire a luglio le discoteche considerando di avere a disposizione altri 20 giorni di vaccinazioni ai giovani per arrivare a una soglia di sicurezza tale da poter aprire le attività.

Per quanto riguarda la mascherina, l’ipotesi è il suo mantenimento almeno in una prima fase, escludendo il momento del ballo.

Il primo incontro al ministero della Salute tra il sottosegretario Andrea Costa e i gestori delle sale da ballo ha fatto emergere delle convergenze: “Ho raccolto le richieste, da condividere ora con governatori e Cts, sottolineando la mia posizione a favore di una riapertura senza distanziamento, che comunque non avverrà a giugno”, ha dichiarato Costa.

Intanto, mentre per le discoteche bisognerà attendere luglio, resta possibile l’organizzazione di feste private come matrimoni, battesimi, cresime, compleanni e banchetti successivi a questo tipo di cerimonie: per il momento solo in zona bianca, dal 15 giugno ovunque. Sarà comunque necessario, in ogni caso, avere il Green pass.

VirgilioNotizie | 08-06-2021 21:31

Covid, quali sono le varianti che preoccupano di più Fonte foto: ANSA
Covid, quali sono le varianti che preoccupano di più
,,,,,,,