,,

Di Maio scherza sull'abbronzatura, accuse di razzismo dagli Usa

Il ministro Luigi Di Maio, ha condiviso i meme sulla sua abbronzatura: l'umorismo non è piaciuto al Ney York Times, che lo ha accusato di razzismo

“Ragazzi, prometto che la prossima estate metterò la crema 50. E grazie per avermi reso questa giornata più leggera”. Questo il messaggio pubblicato su Instagram da Luigi Di Maio, il ministro degli Esteri. Parole che accompagnano un fotomontaggio che ritrae l’ex capo politico del Movimento 5 Stelle saltare- tra le altre cose – a canestro come Michael Jordan. Dagli Stati Uniti c’è però chi non ha apprezzato l’umorismo, vedendoci anche del razzismo. Si tratta del New York Times, che ha parlato della brutta pratica del ‘blackface’.

Luigi Di Maio abbronzato, cosa è successo

Luigi Di Maio è finito al centro di una polemica dopo aver incontrato a Roma il suo omologo cinese Wang Yi. Il grillino si è mostrato a fotografi e telecamere con una abbronzatura da alcuni ritenuta esagerata, merito dei giorni trascorsi in Sardegna.

Le fotografie sono diventate subito oggetto di meme ironici, rilanciati in Rete: c’è chi lo ha paragonato al conduttore Carlo Conti, chi a Barack Obama.

Tanti i fotomontaggi creati, Di Maio è finito in un’immagine dei Robinson o mentre salta a canestro ‘al posto’ di Michael Jordan.

Il New York Times contro Di Maio: “Qui chi scherza così si dimette”

E proprio il fotomontaggio con la stella dei Chicago Bulls è stato rilanciato dal ministro, insieme ad altri tra cui uno dedicato al film Totòtruffa ’62, uno alla serie tv Dark e un altro alla storica serie tv dei Robinson.

“Ragazzi, prometto che la prossima estate metterò la crema 50. E grazie per avermi reso questa giornata più leggera”, ha scritto nella didascalia della foto pubblicata sul suo account Instagram.

Diversi utenti americani lo hanno accusato di razzismo, così come il New York Times: “Negli Usa chi fa ironia sul blackface si dimette o viene licenziato”.

Altri utenti hanno scritto che le immagini ignorano la discriminazione subita dai neri in Italia, dove i migranti africani spesso sono alle prese con violenza e intolleranza.

La replica del portavoce di Di Maio

A rispondere al New York Times, ma un po’ a tutte le critiche, ci ha pensato Augusto Rubei, il portavoce del ministro, che — riporta sempre il New York Times — ha difeso il cameo del ministro accanto a Totò, originario come Di Maio di Napoli: “Nessuno in Italia ha associato la performance tratta dal film del 1961 ‘Totòtruffa ’62’ al razzismo. Una polemica nata dal nulla. Di Maio non si è dipinto la faccia di nero, era davvero abbronzato”.

VIRGILIO NOTIZIE | 28-08-2020 16:56

di-maio-meme-blackface-new-york-times-razzismo Fonte foto: Screenshot Instagram Di Maio
,,,,,,,