,,

Denise Pipitone, parla il conduttore russo: "Rifarei tutto"

Dmitry Borisov, giornalista della trasmissione russa 'Pust' govoryat' che ha riacceso il caso di Denise Pipitone, si è scusato con la famiglia

Il conduttore della trasmissione russa ‘Pust’ govoryat‘ (tradotto: ‘Lasciali parlare’), che ha contribuito a riaccendere il caso di Denise Pipitone in Italia, si è scusato con la famiglia della bambina scomparsa il 1° settembre a Mazara del Vallo, in Sicilia. Si chiama Dmitry Borisov e il suo video, in cui parla un ottimo italiano, è stato trasmesso durante l’ultima puntata di ‘Chi l’ha visto?’ in onda mercoledì 7 aprile. Sui social, il video ha raccolto parecchi insulti destinati proprio a Borisov, il quale è intervenuto anche ai microfoni di Rtl 102.5, dicendo che, in merito al caso di Olesya, “rifarebbe tutto”.

Denise Pipitone, le scuse della tv russa ai genitori in un video

Il video di Dmitry Borisov è stato trasmesso durante la puntata di ‘Chi l’ha visto?’ andata in onda mercoledì 7 aprile su Rai 3.

In un perfetto italiano, il giornalista ha detto: “Comprendiamo le preoccupazioni di tutti i telespettatori italiani. Voglio scusarmi con i genitori di Denise per aver dovuto aspettare (l’esito del dna, ndr): spiego cosa è successo”.

“Non avevamo idea che Olesya potesse essere al centro di tanta attenzione in tutta Italia – ha continuato Borisov -: si è presentata al nostro programma in cerca di sua madre, fiduciosa che si trovi in qualche parte in Russia o in Ucraina”.

Il conduttore russo ha proseguito dicendo che “dopo la prima puntata abbiamo ricevuto tante chiamate dai telespettatori, anche da regioni remote del nostro Paese. Per tutto questo tempo il nostro team ha viaggiato in diverse città, raccogliendo informazioni”.

“Diverse famiglie erano sicure che Olesya fosse una loro parente – ha aggiunto -: stavamo aspettando il test del dna e il ritorno di Olesya a Mosca per poter continuare le ricerche“.

Borisov ha inoltre spiegato che “non abbiamo il diritto di divulgare le informazioni riservate senza il permesso di Olesya” e che “appena è tornata ha acconsentito e ha fatto il test del dna, come chiesto dal rappresentante della signora Maggio, ed è tornata nel nostro studio dove ha parlato con l’avvocato della famiglia. L’avvocato è stato il primo a conoscere il risultato del test”.

“Oltre a questo test – ha detto il giornalista -, il materiale genetico è stato confrontato con altre madri che hanno riconosciuto come loro figlia Olesya, e anche loro adesso conoscono i risultati”.

Denise Pipitone, perché la tv russa si è scusata con i genitori

Ma perché la tv russa si è scusata con i genitori di Denise Pipitone? La conduttrice di ‘Chi l’ha visto?’, Federica Sciarelli, nel corso della puntata ha sottolineato come fosse opportuno avere subito l’esito del test del dna, senza spettacolarizzare la cosa: “Il fatto era: ditecelo subito. La trasmissione è stata spostata da lunedì a martedì da loro, non da noi“.

Sul tema, Borisov ha spiegato che: “Non volevamo in alcun modo ferire i sentimenti di nessuno. Abbiamo fatto i confronti con quelle famiglie che a loro volta hanno riconosciuto Olesya come loro possibile parente. Ed è importante per loro conoscere la verità, non meno di quanto lo sia per una madre italiana. Noi ci occupiamo solo della storia, ma tutte le decisioni vengono prese da Olesya e dai suoi rappresentanti legali”.

Denise Pipitone, Borisov: “Io se tornassi indietro rifarei tutto”

“Io se tornassi indietro rifarei tutto”. Così Borisov intervistato su Rtl 102.5. “La cosa importante – ha aggiunto il conduttore – è che Olesya trovi la felicità, esaudendo il suo desiderio che è una cosa molto seria: è spettacolare se trovasse la sua famiglia, ma non sicuramente spettacolo. La tv deve essere al servizio del cittadino”.

VirgilioNotizie | 08-04-2021 10:45

Olesya Rostova non è Denise Pipitone: le tappe della vicenda Fonte foto: Twitter e ANSA
Olesya Rostova non è Denise Pipitone: le tappe della vicenda
,,,,,,,