,,

Dap, chi è il nuovo capo: il magistrato antimafia Dino Petralia

Il ministro della Giustizia Bonafede ha scelto il procuratore generale di Reggio Calabria come nuovo direttore dell'amministrazione penitenziaria

È il procuratore generale di Reggio Calabria Dino Petralia il nuovo capo del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, al posto di Francesco Basentini che si è dimesso. La nomina, anticipata da Repubblica, è stata uffucializzata dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Il vicedirettore del Dap è Roberto Tartaglia, anche lui magistrato antimafia, per dieci procuratore a Palermo.

Originario di Trapani, 67 anni, Petralia è stato giudice a Marsala e poi procuratore a Sciacca e Palermo. Componente del Csm dal 2006 al 2011 e consulente della Commissione parlamentare Antimafia, nel 2017 è diventato procuratore generale a Reggio Calabria.

Petralia prende il posto di Francesco Basentini, che si è dimesso dopo le polemiche che lo hanno riguardato nelle ultime settimane per la gestione delle carceri, in particolare per le rivolte e la scarcerazione di mafiosi.

Parlando della nomina, Bonafede ha detto all’Ansa che “Petralia è un magistrato che ha speso la sua vita per la giustizia e la lotta alla mafia”. “Approfitto per fare gli auguri di buon lavoro a Roberto Tartaglia, visto che oggi ha preso possesso della nuova carica”, ha aggiunto.

Il senatore Pietro Grasso (Leu) ha commentato così su Twitter la nomina del nuovo direttore del Dap: “Conosco da anni Dino Petralia, la sua serietà e competenza. Se il Csm ne confermasse la nomina a capo Dap proposta dal ministro Bonafede sarebbe un’ottima notizia. Lui e il vice Tartaglia sapranno affrontare con rigore e nel rispetto dei diritti il delicato tema delle carceri”.

VirgilioNotizie | 02-05-2020 15:14

petralia Fonte foto: Ansa
,,,,,,,