,,

Dagli infissi alle caldaie, i bonus 2024: tutte le novità sulle agevolazioni previste dal Governo Meloni

La Manovra 2024 dice addio e conferma alcuni bonus. Dagli infissi alle caldaie, quali sono tutti i bonus 2024 per la casa

Pubblicato il:

La legge di Bilancio 2024 appena approvata conferma alcuni bonus e dice addio ad altri. Dagli infissi alle caldaie, molti dei bonus 2024 puntano alla casa. La Manovra indica le novità sulle agevolazioni e anche chi può richiederle.

Bonus casa: infissi e caldaie

Anche se è stato detto addio al bonus per l’abbattimento delle barriere architettoniche, ovvero per interventi come la sostituzione degli infissi e il rifacimento dei bagni, sono stati confermati incentivi come quelli per le auto elettriche, ibride e a basso consumo ed è stato confermato anche il bonus casa al 50% per piccoli e grandi lavori.

Si tratta di un bonus con aliquota al 50% e con tetto di spesa fissato a 96.000 euro. Lo sconto è previsto per tutti i piccoli e grandi lavori che si possono eseguire senza ricorrere a comunicazioni con il Comune, quindi bonus per gli infissi, climatizzatori, caldaie, inferiate, impianti di allarme, sostituzione dei vetri e tapparelle. Per accedervi però bisogna rispettare un requisito: il materiale deve essere migliore rispetto alla situazione precedente.

bonus 2024
 Bonus 2024, tra nuove e vecchie conferme: non solo infissi e caldaie

Super bonus e sisma bonus

Da gennaio cambia il Superbonus, che passa dal 110% al 70%. Per chi ha già avviato i lavori, resta lo sconto in fattura, ma per i condomini si dovrà versare una differenza di almeno il 30% o concordare con l’impresa una riduzione dei lavori.

Il Sismabonus invece è stato prorogato per tutto il 2024. La detrazione del 50% è prevista per una spesa massima di 96.000 euro. Inoltre la detrazione passa dal 70% al 80% se con i lavori si riduce il rischio sismico di una o due classi.

Eco bonus, pannelli solari e bonus mobili

Tra i bonus per la casa troviamo anche l’Ecobonus con aliquote al 50% e al 65% a seconda dei lavori da svolgersi entro il 2024. Confermata anche la detrazione al 50% per l’istallazione dei pannelli solari e le batterie di accumulo.

Infine il bonus mobili prevede la detrazione del 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici. L’agevolazione spetta a chi ha fatto lavori nel 2023 o per chi li avvierà nel 2024. Il tetto di spesa passa però da 8.000 a 5.000 euro.

bonus-infissi-e-caldaie Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,