,,

Cura Italia, Salvini: "Sfiducia al Governo se dice sì al Mes"

Il leader della Lega è intervenuto durante il dibatto in Senato sulla fiducia al dl Cura Italia

Il leader della Lega Matteo Salvini è intervenuto nell’Aula del Senato a margine del dibattito sulla fiducia al dl Cura Italia, per contrastare la crisi dovuta al coronavirus. Salvini ha dichiarato, come riporta l’Ansa: “Abbiamo proposto tante cose ma non ne è stata accolta nemmeno una. Un mese di sequestro comincia a essere lungo”.

Sulla difficile situazione degli operatori sanitari e dei primi cittadini, Salvini ha chiosato: “Si definiscono eroi i medici e sindaci, ma non c’è un soldo. Almeno la maggioranza la smetta di chiamarli eroi”.

Coronavirus, Salvini sul Die Welt

Il capo del Carroccio ha commentato anche l’insinuazione pubblicata dal Die Welt in merito ai fondi europei che la mafia italiana starebbe aspettando: “Dichiarazioni di Die Welt fanno schifo: è vero il contrario. Se non diamo soldi al sud sarà la mafia a prestare loro i soldi”.

Coronavirus, Salvini e il voto al dl Cura Italia

Da Palazzo Madama, Salvini ha reso chiare le sue intenzioni di voto sul dl Cura Italia: “Non votiamo questo decreto perché è una presa in giro per milioni di italiani che non vedranno una lira. Speriamo che farete meglio il prossimo e lo voteremo”.

Mes, Salvini: “Sfiducia al Governo se dice sì al Mes”

Sui rapporti con l’Europa, il leader leghista ha poi sottolineato: “Sono stufo di avere il permesso dell’Europa per salvare il lavoro degli italiani, le imprese degli italiani”.

Salvini ha minacciato di sfiduciare il Governo qualora ci fosse il sì al Mes: “Il governo olandese va a dire i suoi sì e suoi no sulla base di un voto parlamentare. Se diranno sì al Mes voteremo la sfiducia a questo Governo”. Poi ha aggiunto: “Il Parlamento olandese ha votato 2 volte per dire al governo cosa fare nelle trattative con Bruxelles. Noi non abbiamo dato nessun mandato a Conte e Gualtieri per trattare in Europa, se firmeranno anche solo mezzo Mes chiederemo la sfiducia in quest’Aula al Governo”.

Salvini: “Se l’Europa è fame e morte non è il nostro futuro”

“Noi abbiamo fondato l’Europa – ha dichiarato Salvini durante il suo intervento in Senato – i posti letto in tutta Europa per tenere fede ai vincoli sono stati tagliati. Spero che gli europeisti abbiano capito che se l’Europa è fame, morte e sacrificio non è il futuro che dobbiamo lasciare in mano ai nostri figli”.

“Riprendiamoci in mano il nostro Paese senza andare con il cappello in mano da nessuno”, ha concluso Salvini. “Viva l’Italia e viva gli italiani”.

VirgilioNotizie | 09-04-2020 14:26

Coronavirus: da Roma a Milano, le città italiane sono deserte Fonte foto: ANSA
Coronavirus: da Roma a Milano, le città italiane sono deserte
,,,,,,,