,,

Governo, ipotesi rimpasto: la decisione dopo l'incontro con Conte

I leader della maggioranza si sono incontrati in attesa del vertice tra Giuseppe Conte e Matteo Renzi, che potrebbe mettere a dura prova l'esecutivo

Prima giornata della verifica di governo voluta da Giuseppe Conte per uscire dallo stallo. Il premier ha scelto di consultare tutte le delegazioni parlamentari, iniziando da quelle più numerose: M5s e Pd, nel corso di diversi incontri che hanno avuto luogo lunedì 14 dicembre. In attesa del vertice con Matteo Renzi, che secondo indiscrezioni potrebbe causare una crisi di governo, i due partiti di maggioranza sembrerebbero concordi sulla linea da seguire. Ne dà notizia l’Ansa.

Zingaretti: “L’azione di questo governo deve andare avanti”

“Noi crediamo che l’azione di questo governo debba andare avanti, con una grande sintonia con i problemi italiani”, ha dichiarato Nicola Zingaretti, leader del Pd. L’incontro ha “ripreso lo spirito iniziato a Palazzo Chigi il 5 novembre, cioè di mettere sul tappeto i temi e i nodi per un rilancio dell’azione di governo: dai temi dell’agenda sociale, del lavoro, del rilancio delle imprese, anche la grande questione della sanità, in uno spirito per quanto ci riguarda molto costruttivo”, ha continuato il segretario dem.

“Non abbiamo parlato di rimpasto“, ha sottolineato Nicola Zingaretti al margine dell’incontro tra le delegazioni Pd e M5s e i membri del Governo, come riporta l’Ansa.

Crimi: “Il rimpasto è un tema surreale, non si discute”

Anche il capo politico pentastellato Vito Crimi ha allontanato l’ipotesi di una crisi o possibili sostituzioni dei ministri. “Abbiamo affrontato il tema che riteniamo surreale del rimpasto, ribadendo che da parte nostra non c’è nessuna disponibilita. Di rimpasto non si discute”.

“Abbiamo cercato di far capire come sia necessario che tutti i ministeri siano coinvolti”, ha aggiunto a margine dell’incontro, riferendosi al Recovery fund. “Abbiamo rilanciato sui temi e sulle questioni che ci stanno più a cuore a partire dalla proroga del superbonus fino al 2023, perché credo che ci sono tanti dossier fermi, e oggi l’attività del governo debba essere rilanciata facendo misure per rilanciare anche l’economia del nostro Paese. E questa è una misura fondamentale”, ha concluso il leader del Movimento 5 Stelle.

VirgilioNotizie | 14-12-2020 22:59

Governo, ipotesi rimpasto: i ministri che rischiano di più Fonte foto: Ansa
Governo, ipotesi rimpasto: i ministri che rischiano di più
,,,,,,,