,,

Covid, test su voli Roma-Milano. Vaia: “Un biglietto, un tampone”

Comincia la sperimentazione con i nuovi test rapidi sui voli Roma-Milano in partenza da Fiumicino

Nei prossimi giorni ai passeggeri del volo RomaMilano di Alitalia sarà eseguito il test rapido, il tampone che in 15 minuti dà il risultato di positività o meno al coronavirus, come riporta il Messaggero. La sperimentazione in vista all’aeroporto di Fiumicino potrebbe portare a dei risvolti importanti anche per tutte le altre tratte operate sulla capitale, anche per voli internazionali come Roma-New York e Roma-Dubai.

Covid, test su voli Roma-Milano: l’annuncio di Vaia

“Grazie a una preziosa ed encomiabile collaborazione tra Adr (Aeroporti di Roma), Regione Lazio e Spallanzani, potremmo avviare nei prossimi giorni a Fiumicino la prima concreta sperimentazione del modello ‘un biglietto un tampone’ sulla tratta Roma-Milano” ha annunciato a Adnkronos, Francesco Vaia, direttore sanitario dell’Inmi Spallanzani di Roma.

“Adr sta interloquendo con Alitalia e, non appena avremo il via libera, speriamo di partire” ha specificato il direttore Vaia.

In merito all’iniziativa si è espresso anche l’assessore alla Salute della Regione Lazio, Alessio D’amato: “Noi crediamo molto in questo progetto e siamo pronti a partire. Già abbiamo ottenuto ottimi risultati con il sistema dei tamponi agli arrivi per i voli dai paesi ritenuti a rischio, Malta, Spagna, Croazia e Grecia. Ora vogliamo andare oltre”.

Covid, test su voli Roma-Milano: i controlli in partenza

La novità, rispetto alle attività di controllo ormai consuete negli scali romani, è rappresentata soprattutto dal fatto che questa volta gli eventuali passeggeri infetti potranno essere fermati in partenza, prima di salire sul volo, precauzione più efficace, ma anche più complicata rispetto agli arrivi dal punto di vista organizzativo.

“Siamo sulla strada giusta. Intervenire a monte delle problematiche è la misura corretta”, è convinto Vaia che chiarisce come “in una primissima fase” il tampone rapido verrebbe eseguito a Fiumicino “sia all’imbarco, a tutti, che allo sbarco, magari a campione. Mentre se saranno attuati i protocolli di reciprocità, una volta che questi entreranno a regime il tampone potrà essere fatto soltanto all’imbarco”.

L’altro elemento di grande innovazione è l’utilizzo dei test rapidi che su si dimostreranno funzionanti abbatteranno i tempi sui controlli: “Noi crediamo molto in questi tamponi rapidi, che sono stati validati dallo Spallanzani e che, ogni volta che li incrociamo con quelli molecolari, confermano l’attendibilità – dichiara infine l’assessore D’Amato – per questo ci siamo aggiunti alla gara che stava facendo la Regione Veneto e ne stiamo acquistando un milione. Li useremo anche nelle scuole.”

VIRGILIO NOTIZIE | 31-08-2020 11:21

fiumicino Fonte foto: Ansa
,,,,,,,