,,

Covid, "Senza stretta sarà lockdown": l'analisi di Rezza

Il direttore della Prevenzione del ministero della Salute ha fatto il punto della situazione coronavirus in Italia

“È ancora presto per dire se potremo o no riaprire completamente le scuole, anche le superiori” dopo le feste natalizie perché “l’incidenza dei casi è ancora molto elevata e finché non abbassiamo l’incidenza è difficile parlare di riapertura delle attività”, ha commentato così Gianni Rezza, il direttore della Prevenzione del ministero della Salute, in conferenza stampa i numeri della situazione coronavirus in Italia.

“Oggi abbiamo dei dati contrastanti, più di 14mila positivi e rapporto di positivita’ sotto il 10% con un meno 92 di ricoveri in terapia intensiva, tuttavia il dato dei morti a 846 è davvero molto elevato e ciò indica che in questi 2-3 mesi il numero delle persone infettatesi è grande con una ripresa dell’epidemia imponente” ha spiegato il componente del Cts, commentando il bollettino odierno.

Covid, l’analisi di Gianni Rezza: ipotesi lockdown

E sull’ipotesi sempre più insistente di un ritorno ad un lockdown generalizzato Rezza è chiaro: “Ricevo mail un po’ minacciose e rinfacciano alla sanità di rallentare l’economia, ma a rallentare è il virus non le misure: anzi le misure parzialmente restrittive come ora hanno tenuto bassa la circolazione del virus e hanno permesso delle attività. Se non si prende alcun provvedimento alla fine saremo costretti a fare il lockdown generale, che è quello che si vuole evitare”.

Covid, l’analisi di Gianni Rezza: il punto sui vaccini

Il direttore della Prevenzione del ministero della Salute ha fatto anche il punto sulla tabella sui vaccini: “È partito il Regno Unito e gli Usa e penso che presto partirà l’Ue con le vaccinazioni e penso sarebbe bello partire almeno insieme a Francia e Germania.”

Nella prima fase è previsto che si vaccinino gli operatori sanitari e credo che in questo caso l’adesione sarà più elevata e il problema sarà avere tanto vaccino a disposizione. Oltre a loro verrà vaccinato anche il personale delle Rsa e si inizierà a vaccinare anche la popolazione anziana nelle Rsa. Poi la campagna procederà vaccinando prima gli anziani” ha chiarito infine Gianni Rezza.

VirgilioNotizie | 15-12-2020 18:43

Il Covid non uccide ovunque allo stesso modo: la mappa in Italia Fonte foto: ANSA
Il Covid non uccide ovunque allo stesso modo: la mappa in Italia
,,,,,,,