,,

Coronavirus, quando sarà il picco: parla il virologo Pregliasco

"Ultimi giorni di marzo, fine del problema in Italia tra maggio e giugno"

Picco entro fine marzo“. Lo dice Fabrizio Pregliasco, virologo dell’università degli Studi di Milano, intervistato dall’AdnKronos. Difficile fare previsioni certe sul contagio del coronavirus, “ma le proiezioni e gli scenari sono importanti per pianificare al meglio gli interventi”. Sulla base dell’andamento in Cina e dei dati italiani, “possiamo stimare uno scenario con picco a fine marzo e la fine del problema in Italia tra maggio e giugno“.

Fabrizio Pregliasco monitora da anni l’andamento della stagione influenzale nel nostro Paese. Il suo quadro è meno ottimistico di quello anticipato in questi giorni dalla stampa, che fisserebbe il picco al 16-17 marzo e per fine aprile l’uscita dal tunnel.

“Nel caso di COVID-19 – avverte Pregliasco – si tratta di un virus nuovo, ma l’esperienza cinese e quello che sta accadendo nelle ex zone rosse può dirci molto”.

Tra gli elementi che possono influire su questo scenario, secondo Pregliasco, “c’è l’incognita rappresentata dal resto d’Europa e dalla Gran Bretagna. Vediamo mancanza di coordinamento e azioni disomogenee che possono rovinare quello che si sta facendo in Italia”.

Poi, il parallelismo tra il Centro-Sud italiano e l’Europa: “Difficile valutare il problema quando sembra ancora lontano, anche fisicamente. Un po’ come è accaduto al Centro-Sud quando c’era la zona rossa: non pensi che il problema sia tuo. Le immagini di stadi pieni o la mancanza di interventi dimostrano che non si è imparato nulla dall’esperienza cinese e italiana”.

Nel frattempo, prosegue incessante la ricerca.

Coronavirus, l’epidemiologo: “Eviteremo picco insostenibile”

Grazie alle forti misure di contenimento in atto “eviteremo un picco insostenibile, diluendo e rallentando i casi di SarsCov2, che comunque ci saranno, in un tempo più lungo: l’epidemia in atto, cioè, durerà di più ma il numero di casi risulterà gestibile per il Servizio sanitario”. Lo spiega all’Ansa Pier Luigi Lopalco, professore di igiene all’università di Pisa e responsabile epidemiologia nella task force della Regione Puglia per il contrasto al nuovo coronavirus.

VIRGILIO NOTIZIE | 13-03-2020 11:47

Coronavirus, in Italia aiuti e medici provenienti dalla Cina Fonte foto: Ansa
Coronavirus, in Italia aiuti e medici provenienti dalla Cina
,,,,,,,