,,

Coronavirus: quali sono i sintomi e come si evita il contagio

Sembra influenza. La prima regola per difendersi è lavarsi le mani

Il nuovo tipo di coronavirus proveniente dalla Cina che ha messo in allerta la comunità internazionale colpisce le vie respiratorie. I primi sintomi del 2019-nCov sono febbre, tosse e respiro affannato. Per questo è utile prendere le stesse precauzioni che si adottano per altre malattie infettive, come avviene per l’influenza e come è avvenuto per la Sars, causata proprio da un altro coronavirus.

Al momento, secondo quanto riporta l’Ansa riprendendo le nozioni rese pubbliche dai Centri europei per il controllo delle malattie (Ecdc), nella maggior parte dei casi il nuovo coronavirus provoca sintomi di lieve entità, simili a quelli influenzali. Le persone più vulnerabili sono gli anziani, specie quelli affetti da altre patologie.

Coronavirus, come si previene il contagio: Lavate bene le mani

La prima regola, secondo gli esperti, è lavare le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi. Quando non è possibile, l’alternativa è utilizzare un disinfettante che contenga almeno il 60% di alcol. È importante non toccare occhi, naso e bocca con le mani sporche.

Coronavirus, come si previene il contagio: attenti agli starnuti

Quando si starnutisce è bene usare sempre un fazzoletto e gettarlo via, o in alternativa l’incavo della manica, piegando il braccio all’altezza del gomito. È anche opportuno pulire e disinfettare gli oggetti che si toccano più frequentemente, come lo smartphone, il computer e i sanitari.

Coronavirus, come si previene il contagio: evitate persone infette

Un’altra raccomandazione per evitare il contagio è quella di evitare persone infette o con sintomi riconducibili al coronavirus. Se non si può evitare, sarebbe bene mantenere una distanza di circa due metri.

Coronavirus, cosa fare quando si hanno sintomi sospetti

Accusando sintomi sospetti, bisogna subito rivolgersi al medico o chiamare il numero verde 1500, recentemente potenziato dal Ministero della Salute, e seguire le indicazioni degli operatori. Meglio rimanere in casa e evitare contatti con i familiari ai primi segni influenzali, che potrebbero essere una spia d’allarme del virus di Wuhan.

Coronavirus: prima difesa, prevenzione, cura, farmaci e vaccino

Attualmente non esistono farmaci antivirali specifici per combattere il coronavirus 2019-nCoV, ma sono utili tutti i medicinali che ne curano i sintomi.

La prima difesa, per prevenire il contagio, è la migliore arma contro l’infezione. Non esiste infatti un vaccino, anche se diverse aziende e centri di ricerca del mondo hanno cominciato a lavorare in questa direzione.

VirgilioNotizie | 31-01-2020 18:31

Coronavirus, perché è pericoloso: quello che c'è da sapere Fonte foto: Ansa
Coronavirus, perché è pericoloso: quello che c'è da sapere
,,,,,,,