,,

Coronavirus, il paziente 1 sta per tornare a casa: le sue parole

Mattia, il paziente 1 di Codogno, sta guarendo e si prepara a far ritorno a casa

Mattia, il manager di 38 anni ricoverato prima a Codogno e poi al San Matteo di Pavia all’inizio dell’epidemia di coronavirus in Italia e conosciuto come il “paziente 1” di Codogno, ora sta meglio e si prepara per il ritorno a casa. Secondo il ‘Corriere della Sera’, salvo sorprese, potrà lasciare l’ospedale tra le giornate di lunedì e martedì.

Queste le parole di Mattia riportate dal quotidiano: “L’unico desiderio che ho è potere assistere alla nascita di mia figlia. I dottori mi assicurano che ce la farò”.

Dopo 28 giorni, nella giornata di giovedì Mattia e la moglie hanno avuto la possibilità di incrociare i loro sguardi attraverso un vetro e di parlarsi con occhi e gesti. L’incontro è durato 20 minuti.

Anche la moglie di Mattia, incinta, era stata contagiata, ma è stata dimessa già da qualche tempo dall’ospedale Sacco di Milano.

Il quotidiano ‘La Repubblica’ riporta le dichiarazioni di Raffaele Bruno, primario del reparto di Malattie infettive del policlinico San Matteo di Pavia, che ha curato Mattia dall’infezione da coronavirus: “Respira da solo, lo abbiamo appena staccato anche dall’ultima macchina. Finalmente posso dirlo: sta guarendo”.

Ancora Raffaele Bruno su Mattia: “Ora piange perché è felice: sa che la vita gli ha regalato il tempo per veder nascere la sua prima figlia”.

VirgilioNotizie | 20-03-2020 08:08

Coronavirus, le città al balcone tra canti e striscioni Fonte foto: Ansa
Coronavirus, le città al balcone tra canti e striscioni
,,,,,,,