,,

Coronavirus, mancano i camici: medici usano sacchi di plastica

Nuova emergenza all'ospedale Parini di Aosta: a lanciare l'allarme è il direttore sanitario dell'Usl Pier Eugenio Nebiolo

Nuovo allarme ad Aosta in merito all’emergenza coronavirus: nel reparto Covid dell’ospedale Parini scarseggiano i camici idrorepellenti per i medici e gli infermieri tanto che, in assenza di alternative, i sanitari stanno utilizzando anche i sacchi di plastica per l’immondizia. Come riporta ‘Ansa’, questa è una delle emergenze su cui l’Usl della Valle d’Aosta e la Protezione civile regionale stanno lavorando in queste ore.

Il direttore sanitario dell’Usl, Pier Eugenio Nebiolo, ha spiegato: “Mancano i camici. Se qualcuno è disponibile a costruirli da qualche parte, noi siamo interessati a prenderli”.

Nebiolo ha aggiunto: “Ci stiamo ingegnando per riuscire a proteggere i nostri operatori. Ci stiamo lavorando sopra, è una criticità“.

E poi: “Pensiamo ai nostri operatori che lavorano a contatto con questi malati e quindi dobbiamo proteggerli, altrimenti poi diventa difficile curare i pazienti“.

Quella dei camici, ha spiegato ancora il direttore sanitario dell’Usl, “in questo momento è una carenza significativa perché le mascherine è più facile recuperarle e costruirle, i camici un po’ meno”.

VirgilioNotizie | 21-03-2020 14:09

Coronavirus, operativo a Cremona il primo ospedale da campo Fonte foto: Ansa
Coronavirus, operativo a Cremona il primo ospedale da campo
,,,,,,,