,,

Covid, anomalie nell'indice Rt in Lombardia: perché non scende

L'indice Rt, che rileva l'andamento del contagio da coronavirus, ha smesso di scendere con l'istituzione della zona rossa in Lombardia

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

L’indice Rt della Lombardia non piace a Roberto Battiston, docente di Fisica dell’Università di Torino, che calcola l’andamento dell’epidemia di coronavirus in maniera indipendente rispetto all’Istituto Superiore di Sanità. Secondo quanto rilevato dall’esperto il valore continua a oscillare intorno allo 0,8. Un numero sicuramente più rassicurante rispetto ai picchi delle due ondate, ma più alto di altre regioni, dove invece i contagi stanno diminuendo. Ne dà notizia il Corriere della Sera.

Indice Rt in Lombardia: perché ha iniziato a crescere a ottobre

Le dinamiche dell’indice Rt sono utili per analizzare gli effetti delle misure nazionali e regionali di contenimento dell’epidemia di Covid. La Lombardia è stata il territorio più colpito tanto nella prima quanto nella seconda ondata. A settembre il valore era simile a quello nazionale, intorno all’1, ma dal mese successivo i dati hanno subito una veloce impennata.

Considerando i tempi di incubazione e le modalità di infezione, i nuovi contagi sarebbero dovuti, secondo quanto lo stesso Roberto Battiston scrive sul Corriere della Sera, alla ripresa delle attività di scuole e uffici.

Se all’interno degli edifici è stato possibile mantenere le distanze di sicurezza e rispettare le norme igieniche anti Covid, l’affollamento dei mezzi pubblici e la mancanza di un’adeguata programmazione delle riaperture potrebbero aver influito particolarmente sull’andamento dell’epidemia in Lombardia.

Indice Rt in Lombardia in discesa rapida, poi l’arresto: i motivi

La curva delle infezioni, che mostra una forma simile a una V rovesciata, ha iniziato una rapida discesa 10 giorni dopo l’entrata in vigore del Dpcm che ha imposto la chiusura di bar e ristoranti a mezzanotte, il divieto di sostare fuori dai locali dopo le 21 e la raccomandazione di evitare feste e riunioni al chiuso.

L’introduzione dei colori per le regioni, a partire dal 6 novembre, non sembra aver avuto un effetto particolare sull’andamento dell’Rt. Anzi, 20 giorni dopo il Dpcm con le fasce di rischio, dal 27 novembre, viene rilevato l’arresto nell’inflessione dell’indice.

L’istituzione della nuova zona rossa in Lombardia potrebbe aver avuto un effetto controproducente, secondo quanto riporta il Corriere della Sera. Costringere all’interno dei confini comunali gli abitanti di città medio-grandi potrebbe aver favorito nuovi contatti o assembramenti, determinando una ripresa del contagio. Per questo Roberto Battiston ha lanciato un l’appello, invitando le istituzioni a riflettere su questi dati.

Covid, monitoraggio settimanale: indice Rt regione per regione Fonte foto: Ansa
Covid, monitoraggio settimanale: indice Rt regione per regione
,,,,,,,,