,,

Coronavirus, il contenimento "sta funzionando": il piano di Capua

Secondo la virologa stanno arrivando buone notizie ma non bisogna abbassare la guardia

Secondo i numeri forniti dalla Protezione Civile, si registra un trend al ribasso per quanto riguarda le vittime di coronavirus in Italia, mentre i guariti stanno aumentando. “È una buona notizia” per Ilaria Capua, direttrice dell’One Health Center of Excellence all’Università della Florida. In un’intervista al Corriere della Sera, infatti, la virologa ha spiegato: “Significa che le misure di contenimento in Italia stanno funzionando”.

In merito ai tamponi, per Capua è fondamentale farli ai sanitari. “Per quanto riguarda la possibilità di utilizzare le nuove tecnologie ho qualche perplessità”, ha aggiunto. “Non siamo coreani. E nemmeno cinesi, dove queste tecnologie sono state utilizzate”.

Quello che si può fare nel nostro Paese, a detta dell’esperta, è “proteggere le persone fragili“. Si tratta di chi è immunodepresso per via di un tumore, chi ha malattie croniche “come cardiopatie o diabete”.

“Probabilmente il contagio non si fermerà anche se rallenterà”, questo è il parere di Ilaria Capua, per questo occorre entrare nell’ottica che tutti dovranno proteggersi e non solo i più deboli.

Per farlo, il sistema sanitario dovrà farsi carico “di queste persone che non sempre sono anziani, al di fuori della società produttiva. Sono persone che hanno ancora la loro vita lavorativa”.

Anche dopo l’emergenza coronavirus, bisognerà pensare alle persone per le quali “questa epidemia rappresenta uno stravolgimento della loro vita” e quindi ai problemi di salute mentale e alle vittime “collaterali”, cioè quelle “diventate povere, che magari non avranno più, in futuro, i soldi per curarsi”.

Il modello italiano, in particolare, “può indicare una via, anche considerando eventuali sbagli”.

VIRGILIO NOTIZIE | 24-03-2020 09:08

Coronavirus, regole igieniche e sanitarie per evitare il contagio Fonte foto: Ansa
Coronavirus, regole igieniche e sanitarie per evitare il contagio
,,,,,,,