,,

Coronavirus, Galli avverte: "Scordiamoci i cenoni di Natale"

Secondo l'infettivologo Massimo Galli non dobbiamo ricadere nell'errore di questa estate: niente grandi cenoni a Natale

“I grandi cenoni familiari e i grandi veglioni di capodanno ce li dobbiamo dimenticare fin da ora”. Lo ha detto Massimo Galli, primario di Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, parlando al Tg4 della seconda ondata del coronavirus e di che cosa succederà nei prossimi mesi.

L’infettivologo ha spiegato che “anche se chiudessimo tutto oggi e riaprissimo per Natale, o anche prima, è abbastanza evidente che se non manteniamo le precauzioni anche dopo la riapertura cadremo nell’errore di ferragosto“.

Secondo Galli questa estate “un’interpretazione disinvolta dell’indicazione ‘dobbiamo riuscire a convivere con il virus’ ha portato al risultato che il virus ha fatto festa insieme agli italiani, si sono infettati in tantissimi ed eccoci qui a contare oggi più di 500 morti”.

“L’apertura delle discoteche – ha aggiunto – non è stata causa di tutto ma una specie di ‘liberi tutti’ poi seguito da tantissime persone e il risultato lo stiamo vedendo adesso”.

Intervenuto anche a “Cartabianca” su RaiTre, Galli ha affermato che “rispetto alla scorsa primavera, quando la gente era impaurita, ma solidale e disponibile a seguire le disposizioni, ora c’è molta stanchezza e anche molta rabbia. Posizioni irrazionali trovano molto più spazio”.

VIRGILIO NOTIZIE | 11-11-2020 21:07

Mascherine, quanto proteggono e quali usare: la guida Fonte foto: Ansa
Mascherine, quanto proteggono e quali usare: la guida
,,,,,,,