,,

Plexiglass e visiere: come sarà andare dal parrucchiere

Prenotazione obbligatoria, ma non solo: tutte le novità dei saloni

Prove generali. Un po’ in tutta Italia, i parrucchieri si stanno attrezzando per la riapertura in piena emergenza coronavirus: il via libera potrebbe arrivare entro giugno, infatti la speranza dei lavoratori del settore è di poter tornare nei saloni già dal 18 maggio. Qualcuno riprenderà prima: a Olbia per esempio, il sindaco Settimo Nizzi ha autorizzato le aperture di tutte le attività commerciali, parrucchieri compresi, da lunedì 11 maggio (idem in Alto Adige).

A prescindere dalla data, anche quel mondo cambierà. Un video diffuso dall’Ansa spiega quale sarà il protocollo di sicurezza nelle Marche, dove le misure sono state testate dagli stessi dipendenti, con alcuni di loro che hanno vestito i panni dei clienti. Misure che presumibilmente saranno estese a tutta Italia.

Sicuramente, gli appuntamenti giornalieri saranno ridotti, perché le postazioni verranno limitate: la distanza tra le poltrone, infatti, dovrà essere di almeno 180 centimetri. Si potranno comunque usare divisori in plexiglass tra le postazioni.

Guanti e mascherine obbligatori per clienti e personale: i lavoratori, inoltre, dovranno indossare occhiali e visiere paraschizzi.

L’orario diventerà flessibile: si potrà stare aperti dalle 8 alle 21:30, anche nei giorni festivi. La prenotazione, però, sarà obbligatoria.

 

VirgilioNotizie | 09-05-2020 16:41

Ristoratori e parrucchieri vogliono riaprire. La protesta Fonte foto: Ansa
Ristoratori e parrucchieri vogliono riaprire. La protesta
,,,,,,,