,,

Coronavirus, duello tra Salvini e Conte sulle misure di sicurezza

La Lega ha chiesto la sospensione dell'accordo di Schengen e la chiusura dei confini, mentre il premier ha cercato di rassicurare

Con i nuovi 15 casi di coronavirus in Lombardia e 2 in Veneto, si riaccende la polemica sulle misure di sicurezza adottate dal governo e si acuisce lo scontro tra il leader della Lega Matteo Salvini e il premier Giuseppe Conte.

Coronavirus, per Salvini bisogna blindare i confini

Salvini, in una diretta Facebook, ha chiesto “da papà” di “blindare i confini una volta per tutte”, soprattutto bloccando gli sbarchi dall’Africa. “Pretendo di sapere chi entra e chi esce dal mio Paese, legalmente o illegalmente, col barchino o il barcone. Non è il momento far far finta di niente”, ha affermato.

“Meglio un controllo in più che un controllo in meno”, ha detto il leader della Lega, come riporta Ansa. “Il governo deve dire chi entra e chi esce…”.

“I contagi aumentano – ha aggiunto – pare che i soggetti abbiano girato 15 giorni: pretendo dal governo il controllo di chi è entrato e uscito. Ora bisogna blindare i nostri confini. Tutto passa in seconda fila, i litigi perenni tra Conte, Renzi e M5s. Ora basta, è un momento di emergenza nazionale, basta politica. L’avevamo detto, chiedendo controlli e ci chiamavano sciacalli e fascioleghisti”.

“Se qualcuno non ha fatto o non farà tutto il suo dovere per proteggere il popolo italiano ne risponderà davanti al popolo. Se Conte non è in grado di difendere l’Italia e gli italiani si faccia da parte”, ha concluso.

Poi la drastica richiesta della Lega, da parte di Eugenio Zoffilli, Presidente del Comitato Bicamerale Schengen: “Si chiede di valutare la sospensione temporanea dell’accordo di Schengen per mettere in campo controlli sanitari adeguati ai valichi di terra e nelle stazioni”.

Emergenza coronavirus, la replica di Conte

Il premier Giuseppe Conte, da Bruxelles, ha voluto lanciare un messaggio rassicurante: “Eravamo preparati a questa evenienza, trattandosi di agenti virali facilmente trasmissibili. La popolazione non deve essere preoccupata, avevamo un piano e lo stiamo attuando”.

Alla Lega che chiedeva di sospendere l’accordo di Schengen, Conte ha poi replicato che al momento “non ritiene necessaria” la misura, ribadendo l’importanza di risposte “adeguate e proporzionali”.

“I cittadini devono essere rassicurati – ha concluso – . Noi seguiamo con la massima attenzione, c’è la massima collaborazione con le autorità sanitarie”.

L’emergenza coronavirus, intanto, spaventa la Lombardia e il Veneto con 17 nuovi contagi in totale.

VIRGILIO NOTIZIE | 21-02-2020 21:43

Coronavirus, perché è pericoloso: quello che c'è da sapere Fonte foto: Ansa
Coronavirus, perché è pericoloso: quello che c'è da sapere
,,,,,,,