,,

Coronavirus, contagiati in Italia sarebbero 5 milioni: l'indagine

Una indagine condotta su un campione di mille persone ha stimato il numero di casi possibili di contagio in Italia

Secondo i dati ufficiali della Protezione civile, le persone contagiate dal coronavirus in Italia sono complessivamente 110.574, le vittime 13.155. Gli infetti però potrebbero essere almeno 5 milioni, di cui un milione nella sola Lombardia. È quanto emerge dai risultati di un’indagine condotta a fine marzo da Doxa e coordinata da un team dell’università Statale di Milano guidato dall’epidemiologo Carlo La Vecchia, ripresa da Adnkronos.

Secondo gli esperti, le cifre reali del contagio “sono incerte: i casi registrati in Italia includono essenzialmente i ricoveri ospedalieri, più un ristretto numero di soggetti positivi a tamponi”.

Per stimare il numero di casi possibili, i ricercatori hanno quindi avviato un‘indagine sui sintomi correlati a Covid-19. Condotta fra il 27 e il 30 marzo, l’indagine è stata realizzata porgendo ad un campione di cittadini italiani una serie di domande relative alle loro condizioni di salute e ai sintomi del Covid-19 (come febbre, mal di testa, raffreddore, tosse, disturbi gastrointestinali) nelle tre settimane precedenti la rilevazione.

I dati riguardano un campione di mille individui rappresentativi della popolazione italiana tra 18 e 85 anni in termini di sesso, età, area geografica e condizioni socio-economiche. Di questi 169 sono residenti in Lombardia.

Dalle risposte degli intervistati, è emerso che il 14,4% dei soggetti ha riportato sintomi di tipo Covid-19, e l’1,5% febbre superiore a 38,5 gradi. In riferimento alla sola Lombardia le percentuali salgono rispettivamente al 18,3% e al 3%.

Naturalmente parte dei sintomi riferiti potrebbe non essere correlata al coronavirus ma ad altre condizioni.

Ma, spiegano i ricercatori, “anche ipotizzando che solo la metà dei sintomi segnalati sia riconducibile al coronavirus, circa l’8% della popolazione italiana e il 10% in Lombardia sarebbero stati affetti da Covid-19 nelle 3 settimane precedenti la raccolta dati. Ciò equivarrebbe ad almeno 5 milioni di soggetti colpiti in Italia e 1 milione nella sola Lombardia”.

Gli esperti concludono che “anche ignorando i casi asintomatici, l’epidemia di Covid-19 potrebbe aver colpito una parte sostanziale della popolazione italiana entro la fine di marzo”, un numero molto superiore ai dati ufficiali.

I dati della ricerca, nonostante il limite della soggettività delle risposte, risultano in linea con la stima diffusa nei giorni scorsi dall’Imperial College di Londra, secondo cui al 28 marzo i contagiati in Italia sarebbero 5,9 milioni, pari al 9,8% della popolazione.

 

VirgilioNotizie | 02-04-2020 16:18

Coronavirus, il grafico del bollettino della Protezione civile Fonte foto: Ansa
Coronavirus, il grafico del bollettino della Protezione civile
,,,,,,,