,,

Coronavirus Cagliari: manifesti sulle bare di Bergamo, è polemica

La campagna del sindaco Truzzu per convincere i cagliaritani a stare a casa usa parole molto forti

Nonostante i sacrifici della gente a restare a casa, non accennano a diminuire i “trasgressori“. Qualcuno continua a uscire anche per futili motivi. A Cagliari il sindaco ha pensato allora di fare una campagna molto forte, nei termini e nei modi, per convincere i concittadini a uscire il meno possibile. Ed è ricorso anche alla citazione delle bare di Bergamo suscitando polemica nell’opposizione e non solo.

Campagna cruda. Diversi manifesti sono apparsi in alcune strade di Cagliari, tutti a firma del sindaco Paolo Truzzu (Fratelli d’Italia). Uno di questi recita: “Quando ho visto trasportare le bare, mi sono vergognato di essere uscito di casa senza ragione“; un altro ha scritto: “Quando hanno intubato mio padre ho ripensato a quella passeggiata che dovevo evitare”; ancora “Quando hanno portato mia madre in ospedale, ho capito che dovevo rinunciare alla corsa”; idem “Quando mio figlio è stato contagiato, ho capito che dovevo rinunciare a quella spesa inutile”.

Maniere forti. L’invito comune della campagna “Meno usciamo, prima ne usciamo” è stato spiegato dallo stesso sindaco con un lungo post su Facebook: “Voglio che, passato lo shock iniziale, si possa riflettere – ha scritto Truzzu – Succede nel Nord Italia. Può succedere da noi, a Cagliari, se non riflettiamo sull’effetto disastroso che molti nostri comportamenti possono avere. Mi spiace ma questa è la realtà. Ma il problema sono gli altri che rischiano di vanificare il lavoro di tutti. E vedendo i flussi di traffico vi dico che non sono così pochi quelli che si muovono senza giustificazione”.

L’opposizione insorge. Le reazioni sono state di stupore, ma anche di fastidio per una campagna così forte. L’opposizione non ci sta e ha annunciato la sua protesta: “Chiediamo che il sindaco faccia rimuovere immediatamente i manifesti e si faccia promotore di una campagna informativa istituzionale semplice e diretta. I cittadini hanno bisogno di una comunicazione seria e trasparente, non di terrorismo. La cittadinanza di Cagliari non se lo merita”.

 

VIRGILIO NOTIZIE | 25-03-2020 15:23

Coronavirus: manifesti choc a Cagliari contro corse e spese Fonte foto: Ansa
,,,,,,,