,,

Coronavirus: Avigan sperimentato in Veneto. Burioni frena

Il farmaco giapponese, dopo il via libera di Zaia, è nel mirino del virologo Burioni e dell'Aifa

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Con un annuncio del presidente della Regione Luca Zaia, il Veneto ha fatto sapere che inizierà a usare il farmaco giapponese Avigan contro il coronavirus. “Sta girando un video di un farmaco giapponese, l’Avigan – ha detto Zaia -. L’Aifa ha dato l’ok alla sperimentazione, e verrà sperimentato anche in Veneto, spero che da domani si possa partire”. Il primo a rendere noto il farmaco sui social network è stato un 41enne laureato in Farmacia che, con una diretta su Facebook, ha parlato dei presunti benefici del farmaco nel Sol Levante.

In Italia, a scagliarsi contro questo farmaco è stato il virologo Roberto Burioni sulla sua pagina Facebook: “Il farmaco russo, il preparato giapponese, la vitamina C, la pericolosità dell’ibuprofen, i proclami sugli Ace inibitori che i somari scrivono Eca hanno una cosa in comune: sono tutte scemenze. Le novità vi arriveranno dalle autorità sanitarie, non dai social o da YouTube”.

L’Aifa, in un comunicato riportato da Ansa, ha parlato così dell’Avigan: “Il Favipiravir (nome commerciale Avigan) è un antivirale autorizzato in Giappone dal Marzo 2014 per il trattamento di forme di influenza causate da virus influenzali nuovi o riemergenti e il suo utilizzo è limitato ai casi in cui gli altri antivirali sono inefficaci. Il medicinale non è autorizzato né in Europa, né negli Usa”.

“Ad oggi – ha specificato l’Aifa – non esistono studi clinici pubblicati relativi all’efficacia e alla sicurezza del farmaco nel trattamento della malattia da COVID-19. Sono unicamente noti dati preliminari, disponibili attualmente solo come versione pre-proof (cioè non ancora sottoposti a revisione di esperti)”.

Continuano intanto le sperimentazioni nel nostro Paese di altri farmaci, come il Tocilizumab.

I personaggi famosi risultati positivi al coronavirus Fonte foto: Ansa
I personaggi famosi risultati positivi al coronavirus
,,,,,,,