,,

Conte-Renzi, telefonata prima di salire al Colle: il retroscena

Cosa si sono detti Giuseppe Conte e Matteo Renzi nella telefonata avvenuta poco prima delle consultazioni di Italia Viva al Quirinale

Poco prima che Matteo Renzi salisse al Quirinale per il suo turno di consultazioni, il presidente del Consiglio dimissionario Giuseppe Conte ha telefonato al leader di Italia Viva, principale protagonista della crisi di governo. La telefonata potrebbe avere un ruolo chiave per capire il corso della crisi.

Come ha riferito Renzi ieri sera, a Conte “ho spiegato che non c’è alcun elemento caratteriale nei suoi confronti” chiarendo che non si attende scuse. “La dimensione delle scuse – ha dichiarato ancora il leader di Iv – appartiene alla dimensione degli scontri personali”.

“Questa non è una saga, non è una fiction, non siamo al Grande Fratello, qui siamo al Quirinale – ha aggiunto Renzi, come riporta Adnkronos -. La Costituzione prevede che quando c’è una frattura politica non si va alla ricerca dei singoli parlamentari e ci si rimette alla saggezza del Presidente della Repubblica per una complicata risoluzione della crisi. Questo ho espresso anche al presidente del Consiglio dimissionario che ho sentito questo pomeriggio”.

Un chiarimento ulteriore è arrivato da fonti di Italia Viva: “Renzi gli ha spiegato di non avere problemi personali ma enormi questioni politiche con lui”.

Secondo una ricostruzione della telefonata effettuata dal Corriere della Sera, si sarebbe trattato di un confronto durato mezz’ora, serrato e molto poco diplomatico, in cui Conte avrebbe cercato di capire le intenzioni di Renzi. Il leader di Italia Viva, da par suo, avrebbe rinfacciato al premier dimissionario, con parole taglienti, “la scandalosa ricerca di singoli parlamentari per sostituire quelli di Italia Viva”.

Nonostante Renzi abbia chiesto a Mattarella che sia un’altra personalità a ricevere il primo incarico esplorativo, come ad esempio il presidente della Camera Roberto Fico, da Palazzo Chigi filtrerebbe un sottile refolo di speranza per il Conte Ter.

Da Matteo Renzi, però, sarebbe poi arrivata una smentita. Secondo quanto avrebbe raccontato lui stesso alla delegazione di Iv prima di salire al Colle, Conte lo avrebbe chiamato “con l’obiettivo di ricucire. La definirei una telefonata di cortesia. Lui mi diceva che non ci dovevano essere problemi personali tra di noi e io gli ho spiegato che in compenso c’è un’enorme questione politica. Che tale è rimasta dopo quel colloquio in cui il professore nemmeno mi ha proposto un metodo, una road map per uscire dalla crisi. Evidentemente non ha capito che io non sono irritato con lui ma gli pongo dei problemi”.

VirgilioNotizie | 29-01-2021 06:50

Crisi di governo, chi sarà il prossimo premier: il totonomi Fonte foto: ANSA
Crisi di governo, chi sarà il prossimo premier: il totonomi
,,,,,,,