,,

Lucia Azzolina e Gaetano Manfredi: chi sono i nuovi ministri Miur

Chi sono Lucia Azzolina, nuova ministra della Scuola, e Gaetano Manfredi, nuovo ministro di Università e Ricerca

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha incontrato i giornalisti per la consueta conferenza stampa di fine anno, in cui ha annunciato che ci saranno due ministri separati per la Scuola e la Ricerca. Dopo le dimissioni di Lorenzo Fioramonti, infatti, Lucia Azzolina sarà il ministro della Scuola e Gaetano Manfredi sarà il ministro della Ricerca.

Il discorso di fine anno di Giuseppe Conte è durato oltre tre ore, nelle quali il presidente del Consiglio ha affrontato molti temi caldi e fatto il bilancio dell’operato del governo durante questi primi mesi.

Giuseppe Conte annuncia i nuovi ministri di Scuola e Ricerca: chi sono

“Penso a una nuovo ministero”, ha detto Conte, secondo quanto riporta l’Ansa. “Ringrazio il ministro Lorenzo Fioramonti: abbiamo la necessità, l’ho già detto, di rilanciare il comparto della università. Non è vero che non abbiamo compiuto passi avanti, penso alla Agenzia nazionale delle Ricerche. Ora bisogna fare qualche sforzo in più. Penso ad aumentare i fondi sul diritto alla studio. Sono convinto che la cosa migliore per potenziare il settore sia separare la scuola dall’Università”.

Chi è Lucia Azzolina, la nuova ministra della Scuola

Lucia Azzolina, nuova ministra della Scuola, è nata a Siracusa il 25 agosto 1982 ed è stata eletta come deputata del Movimento 5 Stelle nel 2018. Laureata in Storia della filosofia e in Giurisprudenza, è insegnante e sindacalista. Il 13 settembre 2019 è diventata Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nel governo Governo Conte bis.

“Metterò tutto il mio impegno per riportare i ragazzi e il loro futuro al centro del sistema di Istruzione e del Paese. Non vedo l’ora di cominciare“, ha fatto sapere via Facebook Lucia Azzolina.

“Guidare il Ministero dell’Istruzione sarà per me un grande onore. Non nascondo l’emozione che provo in questo momento. Nella scuola ho passato gli anni più belli della mia vita, prima come studentessa e poi come insegnante. Alla scuola voglio restituire ciò che mi ha dato“, ha concluso.

Chi è Gaetano Manfredi, il nuovo ministro della Ricerca

Gaetano Manfredi, nuovo ministro di Università e Ricerca, è nato Ottaviano (Napoli) il 4 gennaio 1964. Laureato in Ingegneria all’Università degli Studi di Napoli Federico II, ne è diventato rettore dopo una lunga carriera come docente. Dal 2015 è Presidente della Conferenza dei rettori delle università italiane (Crui).

Un “grande investimento sui giovani“, affinché “le migliori energie italiane e anche estere trovino casa nei nostri atenei e nei nostri enti di ricerca”. Sono questi gli obiettivi del nuovo ministro per l’Università e la Ricerca, Gaetano Manfredi, intervistato da Tgr Campania.

Servono più fondi, conosciamo bene la situazione difficile della finanza pubblica ma università e ricerca non possono essere la Cenerentola del Paese. L’università è oggi un driver di primaria importanza per attrarre investimenti e creare occasioni di lavoro qualificate”, ha sottolineato il neo ministro.

Giuseppe Conte parla delle dimissioni di Lorenzo Fioramonti

Sul dimissionario Lorenzo Fioramonti, Giuseppe Conte ha affermato che è stato ministro “per breve tempo, troppo breve per trarre conclusioni così radicali. Ma lo rispetto, proprio perché era così deciso ho pensato a quella che poteva essere una soluzione, l’ho maturata senza disegno preordinato”.

Non c’era alcun piano preordinato per la creazione di un nuovo ministero, non è vero che non abbia invitato Lorenzo Fioramonti a ripensarci, ma mi è apparso molto risoluto, convinto che fosse la decisione più giusta, lo rispetto e lo ringrazio per l’attività svolta”, ha concluso sulla questione.

VIRGILIO NOTIZIE | 28-12-2019 15:05

Governo, si dimette il ministro Fioramonti: le reazioni Fonte foto: Ansa
Governo, si dimette il ministro Fioramonti: le reazioni
,,,,,,,