,,

Colori delle regioni, cosa cambia: aumentano le zone arancioni. I dati del monitoraggio Iss, cala l'incidenza

I dati del monitoraggio Iss-ministero della Salute sulla situazione Covid in Italia, scendono incidenza e indice R. Una regione cambia colore

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Le Marche passeranno in zona arancione da lunedì 7 febbraio. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza che porta la regione al cambio di fascia. Resta invariata invece la situazione del resto d’Italia. La settimana scorsa non c’erano stati cambi di colore.

Covid, Speranza: “Aprire una fase diversa”

“Siamo al 91% di italiani over 12 che hanno ricevuto la prima dose di vaccino anti-Covid, l’88% ha due dosi ed ha completato il ciclo primario e quasi 35 milioni di italiani hanno fatto il booster. Questo ci mette nelle condizioni di poter aprire una fase diversa nella lotta al Covid”. Queste le parole, riportate da Ansa, del ministro della Salute Roberto Speranza, in occasione di un convegno promosso dall’Associazione italiana di oncologia medica (Aiom) per la Giornata mondiale contro il cancro che si celebra oggi.

“Siamo finalmente – ha aggiunto Speranza – in una fase che appare essere diversa da quella dei mesi precedenti. Dobbiamo ancora tenere i piedi per terra e avere massima prudenza ma per la prima volta da molte settimane guardiamo con fiducia a numeri che stanno finalmente migliorando nella lotta al Covid”.

Monitoraggio Iss, calano incidenza e Rt

In questa settimana scendono ancora l’incidenza dei casi di Covid-19 e l’indice di trasmissibilità Rt. Lo evidenzia il report del monitoraggio settimanale realizzato da ministero della Salute e Istituto superiore di sanità.

Nella settimana dal 28 gennaio al 3 febbraio l’incidenza dei casi ogni 100mila abitanti è pari a 1.362, in netto calo rispetto al dato della settimana precedente, 1.823.

Colori delle regioni, cosa cambia: aumentano le zone arancioni. I dati del monitoraggio Iss, cala l'incidenza

Nel periodo 12 gennaio-25 gennaio 2022, invece, l’indice Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,93, in diminuzione rispetto alla settimana precedente, quando è stato pari a 0,97.

In calo anche il tasso di occupazione dei malati Covid in terapia intensiva e nei reparti di area non critica. Stando ai dati aggiornati al 3 febbraio, il tasso di occupazione nazionale in rianimazione è pari al 14,8%, contro il 16,7% della settimana precedente.

Il tasso di occupazione in area medica a livello nazionale è al 29,5%, in leggero calo rispetto al 30,4% della settimana scorsa.

La maggiore occupazione di posti letto nelle terapie intensive si registra questa settimana nelle Marche, con un valore del 26,3%. Seguono la Provincia autonoma di Trento al 24,4% ed il Friuli Venezia Giulia al 21,1%.

Tre regioni sono classificate a rischio alto, “a causa dell’impossibilità di valutazione per incompletezza dei dati inviati”, altre tre risultano classificate a rischio moderato, mentre le restanti 15 sono classificate a rischio basso.

Monitoraggio Iss, le regioni che cambiano colore

Sulla base dei dati del monitoraggio settimanale Iss-ministero, da lunedì prossimo, 7 febbraio, le Marche diventeranno zona arancione. Si tratta dell’unico cambio di colore deciso dal ministro della Salute Roberto Speranza questa settimana.

Salgono così a sei i territori in zona arancione: le Marche vanno ad aggiungersi ad Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Sicilia e Valle d’Aosta. Solo tre in zona bianca (Basilicata, Molise e Umbria), le altre 12 regioni restano in fascia gialla.

Mappa Ecdc 27 gennaio 2022: focus sulla variante Omicron, mai così tante zone in rosso scuro Fonte foto: ANSA
Mappa Ecdc 27 gennaio 2022: focus sulla variante Omicron, mai così tante zone in rosso scuro
,,,,,,,,