,,

Cefalù, pensionato fa la comparsa nel film Indiana Jones 5: l'INPS blocca la pensione e gli chiede 31.000 euro

Un pensionato ha partecipato come comparsa al nuovo film di Indiana Jones: l'INPS è intervenuta per bloccargli la pensione e chiedere 30.000 euro

Pubblicato il:

Ha dell’incredibile la vicenda riportata dalla Sicilia, regione che negli ultimi anni ha attirato numerose produzioni internazionali. Come quella di Indiana Jones 5, costata la pensione ad un’anziana comparsa che ha preso parte alle riprese. È intervenuta l’INPS.

Indiana Jones 5, guai per un pensionato/comparsa

Tutto risale ad ottobre 2021, quando la grande produzione hollywoodiana di Indiana Jones 5 è arrivata a Cefalù per girare alcune scene. Un evento in grado di attirare tanti curiosi e appassionati, ma anche di dare possibilità agli abitanti di partecipare come comparse.

È così che un uomo, abbastanza su di età da essere percettore di pensione,  si è ritrovato sul set del film con Harrison Ford, senza probabilmente sospettare che quella partecipazione come extra gli sarebbe costata un anno di problemi con l’Inps.

Harrison Ford a CefalùFonte foto: IPA
L’attore Harrison Ford sul set di Indiana Jones 5, a Cefalù (Trapani)

Stando a quanto riportano le fonti locali, infatti, dopo aver saputo che l’uomo per fare da comparsa ha incassato un assegno l’Inps gli ha bloccato la pensione. Non solo: gli avrebbe anche chiesto la restituzione di tutti i ratei percepiti nel 2021.

153 euro di gettone gli sono quasi costati 31.000 euro

Fanno particolarmente sorridere le cifre della vicenda: Palermo Live riferisce che il gettone di presenza previsto per le comparse di Indiana Jones era pari a 153 euro. Una cifra che secondo l’INPS non era cumulabile con la pensione percepita dall’ex bancario del luogo.

Per questo, non solo gli hanno sospeso la pensione, ma gli avrebbero chiesto anche la restituzione di più di 31.000 euro, ritenuti indebitamente percepiti. Una mano pesante al limite dell’assurdo, ma per fortuna tutto si è risolto per il meglio.

Viene riferito infatti che l’uomo ha fatto ricorso e pochi giorni fa, lunedì 24 ottobre 2022, il giudice onorario dottoressa Maria Cusenza lo ha accolto e cessato la materia del contendere, ripristinando la pensione.

L’ultima crociata di Harrison Ford

L’Ente, inoltre, è stato condannato a pagare le spese giudiziarie del pensionato. L’erogazione è già stata riattivata e gli sono stati riconosciuti gli interessi. Tutto quello che resta da fare all’ex bancario è aspettare l’uscita del film e presentarsi in sala con un’incredibile storia da raccontare.

Indiana Jones 5, ultimo film del celebre franchise, arriverà al cinema a giugno 2023. Si tratta dell’ultimo film della saga per Harrison Ford, che ha già annunciato come non prenderà più in mano il celebre fedora dell’archeologo avventuriero.

Il film è diretto da James Mangold (Wolverine, Logan, Le Mans 66) e nel cast, oltre alla leggenda del cinema, ci saranno anche Mads Mikkelsen, Phoebe Waller-Bridge (anche sceneggiatrice) e Antonio Banderas. In Italia la produzione si è spostata da Siracusa a Cefalù, per poi toccare anche Castellammare del Golfo e Marsala.

cefalu-pensionato-indiana-jones-inps Fonte foto: IPA
,,,,,,,,