,,

Berlusconi, ipotesi nuova maggioranza. La reazione della Lega

Silvio Berlusconi ha lasciato intendere di non voler precludere la nascita di una nuova maggioranza in Parlamento. Ma la Lega si è fatta sentire

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha lasciato intendere di non essere contrario alla nascita di una nuova maggioranza. In un’intervista a Repubblica, Berlusconi ha affermato: “Un governo di unità nazionale? Non credo che ne esistano le condizioni e non credo servirebbe all’Italia un governo con forze politiche antitetiche fra loro. Noi e i 5Stelle, per esempio, abbiamo una visione diametralmente opposta su tutto“.

Berlusconi e l’ipotesi di una nuova maggioranza in Parlamento

“Se però in questo Parlamento si creassero davvero le condizioni per una maggioranza diversa, più efficiente, più rappresentativa della reale volontà degli italiani, andrebbe verificata, naturalmente prima di tutto con i nostri alleati“, ha precisato il fondatore di Fi.

Berlusconi ha poi parlato delle differenti posizioni assunte su alcuni temi, come quello del Mes, dagli altri partiti del centrodestra: “Non è un mistero che abbiamo opinioni diverse dai nostri alleati. Il centrodestra è un’alleanza, non un partito unico e non lo diventerà mai. Quindi è ovvio che vi siano differenze di vedute”.

La reazione della Lega: “Via maestra sono le elezioni”

Ma l’ipotesi di una nuova maggioranza non è stata accolta con favore dalla Lega. Fonti citate dall’Ansa hanno infatti affermato che “la via maestra sono le elezioni. Mandare a casa un governo che blocca tutto è vitale per il futuro dell’Italia”.

Quanto al Mes, le fonti della Lega hanno dichiarato che “la posizione di Forza Italia è contro l’interesse nazionale italiano”.

La controreplica di Forza Italia

Ma dopo le posizioni espresse dalla Lega è giunta la controreplica di Forza Italia, riportata dall’Ansa: “Invitiamo le ‘fonti della Lega’ a leggere il testo delle interviste senza fermarsi ai titoli. Se l’avessero fatto, avrebbero scoperto che il presidente Berlusconi non si è mai detto a favore di un governo di unità nazionale, ma, al contrario, ritiene che ‘non esistono le condizioni’ e che qualunque decisione andrebbe comunque ‘verificata con gli alleati'”.

“Lo stesso dicasi sull’utilizzo dei fondi Mes, che Forza Italia considera irrinunciabile perché è senza condizioni, consente all’Italia di risparmiare, e che rappresenta l’unico tema sul quale, come recita l’intervista, ‘abbiamo opinioni diverse dai nostri alleati’. Il lavoro tra i leader di Forza Italia, Lega e Fdi prosegue in modo proficuo e non si interromperà certo per questo scivolone“, ha concluso la nota.

Sulla coesione della maggioranza è intervenuto anche il premier Conte, che come riporta l’Ansa ha affermato: “La maggioranza è compatta, lavoriamo ogni giorno su tutti i fronti, lo vedete anche nel dl Rilancio”.

Salvini spegne la polemica

Il leader della Lega ha infine commentato la nota di Forza Italia: “Se non esistono le condizioni di un inciucio allora siamo d’accordo con Forza Italia: l’unica via sono le elezioni”.

Sei d’accordo con la nomina a senatore a vita di Berlusconi? Partecipa al sondaggio

VIRGILIO NOTIZIE | 02-07-2020 15:06

Le residenze di Berlusconi: le immagini delle ville del Cavaliere Fonte foto: ANSA
Le residenze di Berlusconi: le immagini delle ville del Cavaliere
,,,,,,,