,,

Berlusconi, caos per le dichiarazioni su Putin e la Russia: il Cav non ci sta e replica duramente alle accuse

Il leader di Forza Italia ha fatto chiarezza sulle sue recenti dichiarazioni rilasciate sulla guerra in Ucraina

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Silvio Berlusconi è filoputiniano nonché tra coloro che ritengono l’aggressione della Russia all’Ucraina un atto legittimo: queste le insinuazioni mosse al leader di Forza Italia dopo alcune sue recenti dichiarazioni. Dichiarazioni che evidentemente sono state mal interpretate. A fare chiarezza ci ha pensato lo stesso Berlusconi che ha diramato una nota stampa in cui ha spiegato quale sia il suo pensiero su quel che sta accadendo tra Mosca e Kiev.

Berlusconi: “Nessuna giustificazione per l’aggressione russa”

Il leader azzurro ha ribadito senza lasciare spazio a dubbi di non aver in alcun modo giustificato la guerra scatenata dal Cremlino, specificando di aver sempre espresso “con chiarezza la delusione per le scelte di Putin“.

La nota sottolinea che Berlusconi ha detto che “serve una soluzione diplomatica che garantisca la libertà degli Stati” e ha inoltre ripetuto che “non ci sono dubbi sulla fedeltà alla Nato e all’Alleanza atlantica”.

Berlusconi contro PutinFonte foto: ANSA
Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia

A questo punto il Cav ha posto particolare attenzione su un articolo letto in questi giorni: “Stupisce il titolo de Il Corriere della Sera riferito all’intervento del presidente Berlusconi a Treviglio, che forse deriva da un affrettata lettura di alcune frasi isolate dal contesto nel quale sono state pronunciate”.

Forza Italia condanna in modo inequivocabile le scelte di Putin

“Il leader di Forza Italia – viene evidenziato nel comunicato – non ha mai giustificato in alcun modo l’aggressione all’Ucraina da parte della Federazione russa, un atto di forza inaccettabile nei confronti di uno Stato sovrano, che sta causando molte, troppe vittime. Al contrario, in questa come in altre occasioni pubbliche ha espresso con estrema chiarezza delusione e profondo dissenso verso le scelte del presidente della Federazione russa“.

Dunque nessuna presa di posizione equivoca o fraintendibile da parte di Silvio Berlusconi. La nota ha inoltre rimarcato che il Cav e Forza Italia, nei 28 anni della loro storia politica, sono sempre stati dalla parte dell’Occidente, dell’Europa, della libertà.

“Su questo non ci può essere nessun dubbio e nessun equivoco. Lo dimostrano innumerevoli atti di governo e voti parlamentari, nei quali l’interesse nazionale, la vocazione europeista, la fedeltà all’Alleanza atlantica sono state e saranno la nostra stella polare”, un’altra sottolineatura presente nella nota.

Berlusconi travisato: “Sempre a favore della garanzia della libertà, dell’integrità e della sovranità”

A Treviglio il presidente ha semplicemente parlato del drammatico costo, in termini di vite umane, di distruzioni, di privazioni, del conflitto in Ucraina, e della necessità di arrivare nei tempi più brevi a una soluzione diplomatica che definisca un nuovo assetto di sicurezza e di stabilità nell’Europa dell’Est, garantendo naturalmente – si legge a fine comunicato – la libertà, l’integrità e la sicurezza degli Stati sovrani”.

berlusconi-russia
,,,,,,,