,,

Conte risponde a tono alla giornalista che lo contesta

Conte a Bergamo ha spiegato la questione zona rossa di Alzano e Nembro, rispondendo a tono a una giornalista

A due mesi dall’inizio dell’epidemia, Giuseppe Conte ha fatto visita in una delle province più colpite dal coronavirus, cioè Bergamo. In città il presidente del Consiglio ha incontrato, tra gli altri, il sindaco del capoluogo Giorgio Gori e il neo prefetto Enrico Ricci.

Conte ha così spiegato la questione zona rossa. “Per quanto riguarda la zona rossa nei due comuni bergamaschi (Alzano e Nembro), nel momento in cui era stata proposta, è stata subito considerata. E abbiamo cercato di esaminare meglio le ragioni, sulla base però di un contagio che appariva già diffuso non solo nei due comuni. Ma anche a Bergamo c’erano dei contagiati e un po’ in tutta la Lombardia”.

“Abbiamo subito chiesto un parere al Comitato tecnico scientifico. E la sera del 5 marzo è arrivata la relazione. Il 6 mi sono precipitato alla Protezione civile a discutere con loro qual era la situazione. E la sera del 7 marzo ho firmato il Dpcm che estendeva la zona rossa a tutta la Lombardia“.

A questo punto è arrivata l’osservazione di una giornalista: “Non è vero, era una zona arancione. Non è stata chiusa”. E Conte, subito, ha replicato: “Se lei un domani avrà la responsabilità di governo, scriverà lei i decreti e assumerà lei le decisioni”.

VirgilioNotizie | 28-04-2020 16:29

Conte in Lombardia: la prima visita a Milano, Bergamo e Brescia Fonte foto: ANSA
Conte in Lombardia: la prima visita a Milano, Bergamo e Brescia
,,,,,,,