,,

Armi chimiche, cosa sono e perché se ne parla. La Russia potrebbe davvero usarle nella guerra in Ucraina?

Incombe lo spettro delle armi chimiche nella guerra in Ucraina, dopo lo scambio di accuse tra Usa e Russia. Cosa sono e quali sono i loro effetti

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Dopo la minaccia nucleare, incombe anche il pericolo delle armi chimiche. La Russia ha accusato gli Usa di fornire supporto all’Ucraina preparandole in laboratori, e di tutta risposta gli Usa hanno sollevato l’ipotesi che Mosca possa usarle. La tensione resta altissima in Ucraina, dove continua a imperversare la guerra, ma è davvero possibile che le forze in campo ricorrano alle armi chimiche? Al momento è impossibile escludere qualsiasi eventualità, ma non è chiaro se esista un effettivo rischio di una guerra chimica.

Armi chimiche, l’allarme della Polonia

Il presidente della Polonia Andrzej Duda, in un’intervista alla Bbc, ha detto in relazione alle armi chimiche: “Penso che Putin possa usare qualunque cosa in questo momento, specialmente quando si trova in una situazione difficile”.

Secondo Duda, l’utilizzo delle armi chimiche comporterebbe un intervento diretto della Nato, provocando un’ulteriore escalation dei conflitti. “Tutti speriamo che non osi farlo. Ma se usasse armi di distruzione di massa, questo sarebbe un cambio di gioco completo”, ha sottolineato il presidente della Polonia.

Il presidente della Polonia Andrzej DudaFonte foto: ANSA
Il presidente della Polonia Andrzej Duda

Cosa sono le armi chimiche e quali sono i loro effetti

Ma cosa sono le armi chimiche? Per armi chimiche si intendono le armi che utilizzano proprietà altamente tossiche di alcune sostanze chimiche, con lo scopo di uccidere o danneggiare significativamente l’avversario in una guerra. Il loro utilizzo è bandito dalla Convenzione sulle armi chimiche dal 1997.

Le armi chimiche possono essere di vario tipo, come si legge sul sito dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac). Le più letali sono:

  • agenti nervini, che inibiscono un enzima del sistema nervoso causando problemi visivi, mal di testa, nausea, vomito, convulsioni, paralisi, e nel peggiore dei casi la morte;
  • agenti asfissianti, che agiscono sulle vie respiratorie causando la formazione di edemi polmonari, cioè liquidi nei polmoni, che fanno soffocare le persone colpite;
  • agenti blister, che entrando a contatto con il corpo possono danneggiare gravemente occhi, pelle, polmoni, mucose, causando vesciche simili a ustioni;
  • agenti del sangue, che inibiscono la capacità delle cellule di utilizzare l’ossigeno, causando il soffocamento;
  • agenti antisommossa, come gas lacrimogeni e gli spray al peperoncino, sono usati comunemente in situazioni di disordine urbano ma sono considerati armi chimiche se usati in guerra.

Perché si parla di armi chimiche nella guerra in Ucraina

Secondo le autorità occidentali, la Russia starebbe fabbricando accuse nei confronti di Usa e Ucraina per giustificare l’utilizzo, a loro volta, delle stesse armi chimiche. Il conflitto in Ucraina, contrariamente alle aspettative iniziali di Putin, sta mettendo in difficoltà l’esercito russo e non si esclude dunque la possibilità che lo zar possa ricorrere a misure estreme per ribaltare la situazione.

Centrali nucleari in Ucraina, quante sono e dove. I rischi di una nuova Chernobyl per la guerra con la Russia Fonte foto: ANSA
Centrali nucleari in Ucraina, quante sono e dove. I rischi di una nuova Chernobyl per la guerra con la Russia
,,,,,,,,