,,

Amministrative, il Pd è il primo partito d'Italia? Quanti comuni ha preso il centrodestra: la mappa del voto

Grande soddisfazione all'interno del Pd, con i reggenti che dichiarano di essere "il primo partito" d'Italia: quanti comuni ha perso il centrosinistra

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Al termine di ogni elezione, i singoli partiti fanno un bilancio di quanto emerso dal voto. Come spesso capita, le autocritiche e le ammissioni di sconfitta sono poche: ogni soggetto politico cerca di trovare l’elemento positivo della tornata, su cui impostare la propria comunicazione. Il Pd, per esempio, ha sottolineato di essere “il primo partito d’Italia“. Ma cosa dicono i dati dei Comuni più grandi chiamati a scegliere il sindaco? Ecco la situazione delle coalizioni, pre e post voto.

Sindaci eletti al primo turno (comuni capoluogo)

COMUNE COM’ERA COM’È
Asti Maurizio Rasero (centrodestra) Maurizio Rasera (centrodestra) – 55,65%
Belluno Jacopo Massaro (indipendente) Oscar De Pellegrin (centrodestra) – 50,73%
Genova Marco Bucci (centrodestra) Marco Bucci (centrodestra) – 55,49%
L’Aquila Pierluigi Biondi (centrodestra) Pierluigi Biondi (centrodestra) – 54,39%
La Spezia Pierluigi Peracchini (centrodestra) Pierluigi Peracchini (centrodestra) – 53,3%
Lodi Sara Casanova (centrodestra) Andrea Furegato (centrosinistra) – 59,03%
Messina Cateno De Luca (liste civiche) Federico Basile (Lega e liste civiche) – 45,56% (172 sezioni su 253)
Padova Sergio Giordani (centrosinistra) Sergio Giordani (centrosinistra) – 58,44%
Palermo Leoluca Orlando (centrosinistra) Roberto Lagalla (centrodestra) – 48% (565 sezioni su 600)
Oristano Andrea Lutzu (centrodestra) Massimiliano Sanna (centrodestra) – 54,22%
Pistoia Alessandro Tomasi (centrodestra) Alessandro Tomasi (centrodestra) – 51,49%
Rieti Antonio Cicchetti (centrodestra) Daniele Sinibaldi (centrodestra) – 52,17%
Taranto Riccardo Melucci (centrosinistra) Riccardo Melucci (centrosinistra) – 60,63%

 

Sindaci al ballottaggio (comuni capoluogo)

COMUNE COM’ERA COM’È
Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco (centrodestra) Giorgio Abonante (csx) e Gianfranco Cuttica (cdx) – 42,04% vs 20,24%
Barletta Cosimo Cannito (centrodestra) Cosimo Cannito (cdx) e Santa Scommegna (csx) – 42,27% vs 36,63%
Catanzaro Sergio Abramo (centrodestra) Valeria Donato (FI e Lega) e Nicola Fiorita (M5S) – 43,82% vs 31,86%
Como Mario Landriscina (centrodestra) Barbara Minghetti (csx) e Alessandro Rapinese (l. civica) – 39,26% vs 27,42%
Cuneo Federico Brogna (centrosinistra) Patrizia Manassero (csx) e Franco Civallero (cdx) – 46,99% vs 19,93%
Frosinone Nicola Ottaviani (centrodestra) Riccardo Mastrangeli (cdx) e Domenico Marzi (csx) – 49,26% vs 39,13%
Gorizia Rodolfo Ziberna (centrodestra) Rodolfo Ziberna (cdx) e Laura Fasiolo  (M5S) – 43,44% vs 30,59%
Lucca Alessandro Tambellini (centrosinistra) Francesco Rampini (csx) e Mario Pardini (cdx) – 42,65% vs 34,35%
Monza Dario Allevi (centrodestra) Dario Allevi (cdx) e Paolo Pilotto (csx) – 47,12% vs 40,08%
Parma Federico Pizzarotti (liste civiche) Michele Guerra (csx) e Pietro Vignali (FI e Lega) – 44,18% vs 21,25%
Piacenza Patrizia Barbieri (centrodestra) Katia Tarasconi (csx) e Patrizia Barbieri (cdx) – 39,93% vs 37,72%
Verona Federico Sboarina (centrodestra) Damiano Tommasi (csx) e Federico Sboarina (FdI e Lega) – 39,77% vs 32,71%
Viterbo Giovanni Arena (centrodestra), poi commissario Antonella Scolamiero Chiara Frontini (l. civiche) e Alessandra Troncarelli (csx) – 33,08% vs 27,90%

Il Pd è veramente il primo partito d’Italia? I dati delle liste

Francesco Boccia e Giuseppe Provenzano, volti noti del Pd che in passato hanno ricoperto incarichi ministeriali, nella conferenza stampa post elezioni amministrative hanno sottolineato come il Pd sia “il primo partito d’Italia”.

Ma è vero? Secondo i dati elaborati da YouTrend, nel totale dei comuni con oltre 15 mila abitanti la lista più votata è stata effettivamente quella del Partito democratico (17,2%), davanti a Fratelli d’Italia (10,3%), Lega (6,7%) e Forza Italia (4,6%). A proposito, con l’exploit di Giorgia Meloni ecco cosa può cambiare negli equilibri della coalizione del centrodestra.

Occhio però ai dati delle liste civiche: quelle di centrodestra raccolgono il 22,2%, quelle di centrosinistra il 18,7%.

Nel complesso, le liste di centrodestra ottengono il 43,8% dei voti validi, contro il 41,9% ottenuto dalle liste della coalizione Pd-M5S (anche se il dato del Movimento è decisamente negativo: appena il 2,1%).

I dati, precisa YouTrend, sono calcolati sul totale dei voti validi nei comuni superiori italiani (esclusi quelli in Sicilia e Friuli Venezia Giulia).

Non solo Tommasi: gli ex calciatori che hanno deciso di entrare in politica. Chi c'è l'ha fatta e chi no Fonte foto: ANSA
Non solo Tommasi: gli ex calciatori che hanno deciso di entrare in politica. Chi c'è l'ha fatta e chi no
,,,,,,,