,,

Alina Kabaeva, ricompare in pubblico la presunta amante di Putin: alle sue spalle la Z della guerra in Ucraina

Dove è finita prima della ricomparsa? Il mistero e perché gli americani hanno scelto infine di non sanzionarla

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Alina Kabaeva è ricomparsa in pubblico a Mosca. Si tratta della presunta amante del presidente Vladimir Putin.

Presunta amante di Putin, in che occasione è ricomparsa: il festival dedicato a uno sport che porta il suo nome

L’apparizione a un festival dedicato a uno sport che si chiama come lei, “Alina“, e che l’ex ginnasta praticava. Si è trattato naturalmente di un’onorificenza alla sportiva. Non si è trattato, però, di una ricomparsa priva di risvolti politici: alle sue spalle, sullo sfondo, c’era la Z che tutto il mondo ha imparato a riconoscere come simbolo dell’invasione della Russia in Ucraina.

“Ogni famiglia ha una storia di guerra”, ha detto Kabaeva, in un passaggio del suo discorso riguardante la Seconda Guerra Mondiale. Al dito aveva un anello nuziale.

Presunta amante di Putin, perché non è stata colpita dalle sanzioni: il sospetto dei funzionari americani

Nonostante rimanga il sospetto di un suo ruolo nell’occultamento delle ricchezze di Putin all’estero i funzionari americani sono convinti che sanzionare la signora Kabaeva sarebbe considerato un colpo così personale per Putin da poter ulteriormente intensificare le tensioni tra Russia e Stati Uniti.

Questa la versione del Wall Street Journal, che ha commentato la scelta dell’amministrazione Biden di congelare le sanzioni economiche contro l’ex ginnasta olimpica russa, inizialmente tra le personalità colpite.

Presunta amante di Putin, dove è finita prima della ricomparsa? L’ex ginnasta era introvabile

Da settimane non si avevano più notizie di Kabaeva. Durante l’assenza dalle scene si sono agitati su di lei molti sospetti.

Ad alimentarli innanzitutto il tempismo, che ha coinciso con l’inizio dell’invasione russa in Ucraina. Il suo nome era sparito persino dal sito di Nmg, il colosso dei media che dal 2014 dirige. C’erano alcune prove che Alina Kabaeva si trovasse in Svizzera dove avrebbe condotto una vita riservata insieme ai figli.

In Svizzera erano anche partite alcune petizioni per espellerla dal Paese, una delle quali chiamata “Riuniamo Eva Braun al suo Fuhrer” (il riferimento è a Hitler e alla sua amante), che avevano riportato decine di migliaia di firme. C’è anche chi ha chiesto di togliere tutte le medaglie olimpiche alla presunta amante dell’autocrate del Cremlino.

Guerra in Ucraina, il mondo condanna la Russia: chi sono gli ultimi alleati di Mosca e Vladimir Putin Fonte foto: ANSA
Guerra in Ucraina, il mondo condanna la Russia: chi sono gli ultimi alleati di Mosca e Vladimir Putin
,,,,,,,,