,,

Alessandro Orsini in tv su Hitler: "Quando invase la Polonia non voleva la Seconda Guerra Mondiale". La teoria

Così il professore 46enne mette in guardia la Nato dalla minaccia rappresentata dall'entrata nell'Alleanza di nuovi paesi

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Tornano a far discutere le parole di Alessandro Orsini, tra le altre cose direttore dell’Osservatorio sulla sicurezza internazionale della Luiss.

Stavolta il contestatissimo docente ha parlato di Adolf Hitler e delle cause che hanno scatenato la Seconda Guerra Mondiale, con l’ennesimo ricorso storico a scandire i commenti alle vicende del conflitto in Ucraina.

Ecco cosa ha detto in tv il professore associato nel dipartimento di Scienze politiche della Luiss.

Alessandro Orsini su Hitler, cosa ha detto il professore su Nove: era ospite di “Accordi & Disaccordi”

Orsini, 46 anni, di origini napoletane, era ospite ad “Accordi & Disaccordi”, trasmissione in onda sul canale Nove. A Orsini l’ingresso di nuovi paesi nella Nato non piace. Il professore spiega perché la mossa rappresenterebbe un pericolo, ma la premessa parte da molto lontano: “Prima devo chiarire come sia scoppiata la Seconda Guerra Mondiale”, ha detto il professore.

“Quando Hitler invase la Polonia non voleva la Seconda Guerra Mondiale”, secondo il direttore dell’Osservatorio sulla sicurezza internazionale della Luiss.

Alessandro Orsini sulla Seconda Guerra Mondiale: come è scoppiata secondo il docente, è polemica

La Seconda Guerra Mondiale “non è scoppiata perché Hitler a un certo punto ha deciso deliberatamente di attaccare l’Inghilterra, la Francia, la Polonia e la Russia. Hitler non aveva nessuna intenzione di far scoppiare la Seconda Guerra Mondiale”.

Un auto distrutta a Mariupol, UcrainaFonte foto: ANSA
Un’auto distrutta a Mariupol, Ucraina.

“È successo – ha continuato – che i Paesi europei hanno creato delle alleanze militari, ognuno delle quali conteneva un articolo 5 della Nato, cioè un articolo che prevedeva, nel caso di attacco da parte di un Paese straniero, che tutti i membri della coalizione sarebbero entrati in guerra”.

Alessandro Orsini in tv sulla Seconda Guerra Mondiale: “Hitler non si aspettava nemmeno che scattasse”

“Quello che successe è che il 1° settembre del 1939 la Germania invase la Polonia, l’Inghilterra e la Francia si erano alleati con la Polonia, e si creò un effetto domino a cui Hitler non aveva interesse e che Hitler non si aspettava nemmeno che scattasse”.

Il parallelo con la situazione attuale non ha bisogno di essere esplicitato. Per il professore c’è il rischio che un attacco a un paese della Nato trasformi una guerra localizzata in Ucraina in un conflitto di apocalittiche dimensioni.

Guerra in Ucraina, il mondo condanna la Russia: chi sono gli ultimi alleati di Mosca e Vladimir Putin Fonte foto: ANSA
Guerra in Ucraina, il mondo condanna la Russia: chi sono gli ultimi alleati di Mosca e Vladimir Putin
,,,,,,,