,,

Abramovich, sintomi di avvelenamento per oligarca russo e negoziatori ucraini: come stanno e cosa è successo

Roman Abramovich e alcuni negoziatori ucraini hanno accusato sintomi di avvelenamento dopo l'incontro a Kiev per trattare la pace tra Russia e Ucraina

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

L’oligarca russo Roman Abramovich e i negoziatori ucraini che hanno preso parte alla trattativa per la pace con la Russia avrebbero accusato sintomi di sospetto avvelenamento dopo un incontro a Kiev all’inizio del mese. La notizia è stata riportata dal ‘Wall Street Journal’.

Roman Abramovich è stato avvelenato? L’ipotesi

Il ‘Wall Street Journal’, nel dare la notizia del possibile avvelenamento ai danni di Roman Abramovich e dei negoziatori ucraini, cita alcune fonti, secondo le quali il sospetto attacco potrebbe essere stato commesso da alcuni a Mosca con l’intenzione di sabotare le trattative per mettere fine alla guerra tra Russia e Ucraina.

Quali sintomi di avvelenamento hanno accusato Abramovich e i negoziatori ucraini

Tra i sintomi che sarebbero stati riscontrati da Roman Abramovich e dai negoziatori ucraini dopo l’incontro a Kiev all’inizio del mese figurano “occhi rossi, desquamazione della pelle sul viso e sulle mani“.

Come stanno Roman Abramovich e i negoziatori ucraini

Da allora, stando a quanto riportato dal ‘Wall Street Journal’, le loro condizioni di salute sarebbero migliorate. Nessuno è in pericolo di vita. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che ha incontrato Roman Abramovich, non ha accusato alcun problema.

Gli esperti occidentali che stanno esaminando l’incidente ritengono difficile determinare se i sintomi siano stati causati da un agenti chimico o biologico oppure se si sia trattato di un attacco con radiazioni elettromagnetiche.

Abramovich, sintomi di avvelenamento per l'oligarca russo: cosa è successo e come staFonte foto: ANSA
Roman Abramovich.

Il ruolo di Roman Abramovich nella guerra tra Russia e Ucraina

Roman Abramovich, proprietario del Chelsea dal 2003, è stato indicato come mediatore nel conflitto tra Russia e Ucraina. Nelle ultime ore, secondo alcune indiscrezioni riportate dal ‘Corriere della Sera’, sarebbe volato a Mosca con un aereo privato dalla Turchia (dove si è rifugiato per sfuggire alle sanzioni contro gli oligarchi russi) recando una lettera di Zelensky destinata a Putin. In precedenza, come detto, l’oligarca ha incontrato il presidente ucraino. Nella giornata di martedì 29 marzo è previsto un nuovo round di negoziati proprio in Turchia, tra due delegazioni dei rispettivi ministeri degli esteri.

Abramovich, 55 anni, provvisto di passaporto russo e israeliano, è stato indicato come punto di contatto tra Russia e Ucraina: sua madre è nata, infatti, proprio in Ucraina. Stando a quanto riferito dai media americani, Zelensky avrebbe chiesto agli Usa di non includere Abramovich nella “black list” dei cittadini russi da colpire con le sanzioni.

Resta aggiornato sulle ultime news dall’Italia e dal mondo: segui Virgilio Notizie su Twitter.

Abramovich Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,