,,

Fondi russi alla Lega, Zingaretti: "Non daremo tregua a Salvini"

Conte chiama il vicepremier a riferire in Aula. Secondo il segretario del Pd, "da Salvini solo bugie".

Matteo Salvini, nell’ambito dell’inchiesta sui fondi russi alla Lega, è stato chiamato da più parti a riferire in Parlamento dopo l’interrogatorio di ieri a Savoini. Alla richiesta di riferire in Aula da parte di Conte, infatti, si è aggiunta quella di Zingaretti.

Secondo il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, “l’esecutivo deve trasparenza ai cittadini e quindi vanno sfruttate tutte le occasioni giuste per onorare questa linea guida”. La risposta di Salvini non si è fatta attendere: “Non mi turba l’atteggiamento di Conte se uno ha la coscienza pulita, è una vicenda così surreale che non sto neanche a sprecare energie mentali”.

A rincarare la dose c’è Nicola Zingaretti, il segretario del Pd, che lo chiama in Aula come riferisce Ansa: “Sia chiaro, non daremo tregua a Salvini finché lui o Conte non verranno in Parlamento a riferire nella sede propria la loro versione”.

“Davvero credono che si possa discutere in Parlamento un decreto sicurezza promosso da un ministro che dice bugie?” Questa è la domanda che pone il segretario del Pd.

Matteo Salvini, intanto, si difende: “Non intendo più parlare di soldi che non ho mai visto né chiesto. Non commento le non notizie”. Durante un comizio alla festa della Lega, aggiunge: “Che mi attacchino giornali e sinistra ci sta, ma che lo facciano quelli che governano con me è molto strano. La mia pazienza non è infinita”.

La risposta della Russia.

VIRGILIO NOTIZIE | 16-07-2019 08:24

Moscopoli, chi sono i protagonisti del Russiagate italiano Fonte foto: Ansa
Moscopoli, chi sono i protagonisti del Russiagate italiano
,,,,,,,