,,

Elezioni regionali, voti comprati in Puglia: quattro indagati

Fotografavano la scheda elettorale e la mostravano ai referenti in un negozio di Foggia, ricevendo una somma di denaro

Scoppia lo scandalo in Puglia per i voti comprati, a costi variabili, per ogni croce espressa sulla scheda usata per le elezioni regionali. Sul caso indaga la Polizia di Foggia nell’ambito della vigilanza compiuta in occasione delle urne del 20 e del 21 settembre. Ne dà notizia l’Ansa. Quattro persone sono indagate dalla Procura per reati in materia elettorale, ed è al vaglio degli investigatori la posizione di altri individui.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, insieme alla Polizia postale e delle comunicazioni, il denaro veniva consegnato “a fronte della prova dell’avvenuto voto a favore di un candidato foggiano al Consiglio regionale pugliese”.

Gli elettori esibivano le “foto scattate all’interno dei seggi elettorali con la preferenza espressa sulla scheda, unitamente a un documento d’identità. La somma elargita, quale corrispettivo illecito per le preferenze espresse variava dai 30 ai 50 euro“.

Secondo quanto riporta l’Ansa, la Polizia ha sequestrato documenti e cellulari e un elenco usato “come registro per annotare le somme elargite nei confronti di coloro che avevano espresso la propria preferenza” al candidato indicato.

VIRGILIO NOTIZIE | 10-10-2020 13:31

Referendum e Regionali 2020, da Salvini a Zingaretti: le reazioni Fonte foto: Ansa
Referendum e Regionali 2020, da Salvini a Zingaretti: le reazioni
,,,,,,,