,,

Virginia Saba, la fidanzata di Luigi Di Maio al sit in di no Pass, pro Putin e anti Draghi. Che ci faceva

La compagna del ministro degli Esteri ha affermato di trovarsi sugli spalti "per lavoro", in quanto collaboratrice di una delle organizzatrici dell'evento

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Una manifestazione pro Putin e No Vax, organizzata da alcuni ex Cinque Stelle in piazza Santi Apostoli a Roma. Di Maio (naturalmente) non c’è. Però c’è la sua fidanzata, Virginia Saba.

Ecco come sono andate le cose.

La manifestazione degli ex Cinque Stelle contro il Green pass e favore di Putin: chi sono i deputati di Alternativa

“Draghi dimettiti” e “Questo governo è una vergogna”. Sono gli slogan che è possibile leggere sui manifesti di Alternativa, la componente formata da alcuni parlamentari ex Cinque Stelle all’indomani della formazione del governo Draghi sostenuto dal resto del partito. Nel mirino dei manifestanti c’è quindi il presidente del Consiglio, contestato su tutta la linea.

Non soltanto per quanto riguarda le scelte sull’Ucraina, ma anche in materia sanitaria, a partire dal Green Pass. Va da sé che non c’è spazio per Luigi Di Maio in questa piazza, dato che il leader pentastellato non solo è ministro degli Esteri, ma anche uno degli esponenti del Movimento più vicini alla linea del governo (di cui d’altronde fa parte). Di Maio, anzi, da questa piazza dovrebbe essere contestato.

Qual è la posizione di Di Maio su Draghi e perché è diversa da quella del M5S (e anche di alcuni fuoriusciti)

Il ministro degli Esteri appartiene a una pattuglia di Cinque Stelle molto vicina alle scelte del governo Draghi, più di quanto lo sia Giuseppe Conte, ex presidente dell’M5s in cerca di una rielezione dopo l’inciampo del ricorso di Napoli.

Sull’aumento delle spese militari dello Stato, Di Maio e Conte ad esempio sono su fronti opposti, perché il secondo è d’accordo, ad esempio, con i manifestanti di Alternativa. Conte ha fatto del “no” a un aumento della dote per gli armamenti un cavallo di battaglia mentre cerca la rielezione.

Di Maio, al contrario, è allineato con l’esecutivo su tutto, una posizione uguale e contraria a quella della protesta romana. Ma allora che ci faceva la sua fidanzata con Alternativa?

Perché Virginia Saba era al sit in anti Draghi: la risposta della fidanzata di Luigi Di Maio

La risposta di lady Di Maio è “per lavoro”. Saba infatti collabora da anni con Emanuela Corda, parlamentare e animatrice dell’evento. Per questo, si sarebbe trovata sugli spalti e per questo avrebbe ascoltato i discorsi infuocati dei partecipanti.

Un'immagine dei manifestanti.Fonte foto: ANSA
Un’immagine dei manifestanti.

In piazza, oltre alle bandiere del movimento di Diego Fusaro (“Ancora Italia”), anche Pietro Cabras, vice presidente della commissione Esteri e deputato, secondo cui “Serve un trattato che ridisegni i confini del Paese. La Crimea non può continuare ad essere un feticcio intoccabile dell’integrità territoriale dell’Ucraina. E anche sul Donbass andrebbe fatto lo stesso ragionamento”.

virginia saba Fonte foto: ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,